CELLENO – “Si è chiusa con successo la XXXI edizione della Festa delle Ciliegie. Un’edizione che quest’anno è iniziata con la notizia di un proprio produttore premiato a Maenza con la “migliore ciliegia d’Italia 2017”.

La manifestazione iniziata negli anni ’60 e ripresa nel 1997, si è presentata più ricca, movimentata e coinvolgente che mai. La settimana è trascorsa piacevolmente fra degustazioni, mostra mercato, musica, sfilate e la possibilità di acquistare le ciliegie fresche e tutti i prodotti dolciari che derivano dalla lavorazione di questo squisito frutto come le buonissime frittelle o la “crostatona” realizzata con esclusivamente con la confettura del Consorzio locale. Bellissimo il concerto iniziale de “I fiati dell’Alta Tuscia”, diretti dal Maestro Marco Taschini, con brani di musica classica, colonne sonore, tango argentino e musica latino-americana.
La cerimonia di apertura è stata dedicata ai bambini che hanno sfilato con gli stendardi delle precedenti edizioni. In questo piacevole frangente è stato accolto con gioia l’arrivo del Sindaco del Comune gemellato di Serock (Polonia) e i piccoli figuranti hanno dato il via all’ormai celebre gara di “sputo del nocciolo” con il mitico “Mastro Cerasa”.

Durante la festa i visitatori hanno avuto la possibilità di assaggiare le specialità gastronomiche del Food Village, partecipare alle degustazioni di vini prestigiosi curate dall’Associazione Italiana Sommelier di Viterbo e, dulcis in fundo appunto, gustare un delizioso omaggio preparato dai professionisti del Campus Etoile Academy di Tuscania del maestro chef Rossano Boscolo.

Non è mancato spazio allo sport, con la scuola di Aikido, quella di pattinaggio della Skating Tuscia con ospite la campionessa europea Marika Fontana per poi passare alle esibizioni acrobatiche degli artisti del Fekat Circus. Divertenti gli spettacoli dal vivo con Pablo e Pedro di Zelig, Mirko Manni & Friends, l’orchestra di Franco De Luca e le coinvolgenti canzoni della Rino Gaetano Cover Band. Successo in località Acquaforte per il primo “Cherries Festival”, dove i giovani della proloco e lo staff della discoteca “Elite” hanno invitato ed accolto centinaia di giovani da tutta la provincia.

Il clou della festa, raggiunto domenica, ha visto una partecipatissima edizione della corsa ”Urban Trail delle Ciliegie” e l’inaugurazione dell’opera in ferro battuto realizzata e donata da Enrico Conticchio alla comunità, come prima espressione artistica dell’ Ecomuseo delle Ciliegie. Nella tarda mattinata inoltre si è svolto il concorso “La più buona ciliegia ce l’ho io” e poi, nel pomeriggio l’evento più atteso fra i tanti: la sfilata dei carri allegorici per le vie del paese vinta da “Gli Dei dell’Olimpo e la Cerasa della Discordia”. Ancora imbattuto il campione locale Mauro Chiavarino che, nell’esclusivo campionato dello “Sputo del Nocciolo” non ha trovato rivali per i suoi 17,71 mt.

Davvero ricco quindi il programma della festa, come sempre, e per questo splendido risultato non si può che essere profondamente riconoscenti con tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento. Un grande ringraziamento va dunque, oltre alle persone e le associazioni citate, ai giovani che hanno curato l’allestimento dei carri, ai gruppi mascherati, alla nuova, instancabile e intraprendente Pro Loco, al Consorzio Ciliegia di Celleno, ai curatori della gara di Sputo del Nocciolo, della “Crostatona”, alla Banda Musicale di Celleno, alle autorità intervenute, a partire dall’Assessore regionale all’Agricoltura Carlo Hausman, gli onorevoli Terrosi, Mazzoli e Valentini, i sindaci di Bagnoregio, Civitella d’A., Vitorchiano e Bomarzo, il Principe Jonathan Doria Pamphilj, le associazioni, i volontari, i carabinieri, i vigili del fuoco e la Protezione Civile che nel corso della sfilata hanno dovuto gestire anche una pericolosa emergenza incendio, il personale comunale, i privati che hanno messo a disposizione le aree di sosta e i tanti concittadini che hanno donato il proprio tempo e le proprie risorse per realizzare la festa con passione e generosità”.

Comune di Celleno

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email