Civita Castellana

Il candidato a Sindaco del Partito democratico Antonio Remo Zezza , purtroppo di pastocchie durante questa campagna elettorale per le elezioni comunali ne ha raccontate tante , ma quella inerente alla bontà del bilancio consuntivo comunale 2018 sicuramente le supera tutte.
Tanto è vero che potremmo definirla la regina delle pastocchie .
Infatti ,come i bravi narratori di filastrocche , vorrebbe – prosegue Carlo Angeletti, Consigliere Comunale Lega Civita Castellana – far credere che il bilancio consuntivo 2018 non presenti alcuna difformità contabile e che la ratifica da parte del Consiglio Comunale sia solo una pura formalità.
Nulla di piu’ falso!
Per cui , sarebbe il caso che Zezza in primis , spiegasse se l’Assessore al Bilancio Brunelli era d’accordo con l’approvazione dello schema del bilancio consuntivo 2018,dato che risulta essere assente nella seduta di Giunta municipale numero 100 del 17/05/2019, mediante la quale l’esecutivo pro-tempore approvava il documento economico finanziario.
Sicuramente è bene sottolineare che l’assenza dell’Assessore proponente (Bilancio) è un fatto originale ,stravagante e unico nel suo genere , che comunque deve far meditare e riflettere .
Quindi ogni tanto sarebbe il caso che Zezza lasciasse da parte i droni e i video con sfondi al papavero e faccia il serio, magari facendoci sapere se il continuo ricorso all’istituto della proroga per la raccolta dei rifiuti solidi urbani con ben tre ordinanze sindacali (una delle quali revocata ,in seguito ad una nota del Ministero dell’Ambiente e della tutela e del mare) , due deliberazione di Giunta Comunale (115/2016 e 197/2019) e una Delibera di Consiglio Comunale ( 36/2018 ) metteranno a rischio l’espletamento di tale importante servizio per i civitonici dopo il 30 giugno 2019, scadenza della prorogatio alla SATE .
Come al solito con pazienza certosina attenderò risposte ,sempre che esse arrivino .

Commenta con il tuo account Facebook