VITERBO – I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Viterbo, nell’ambito di autonoma attività di controllo economico del territorio volta alla prevenzione e repressione dei reati ambientali, hanno denunciato quattro soggetti responsabili di aver abbandonato un’ingente quantità di elettrodomestici usati.

Le indagini, partite da una serie di segnalazioni, si sono sviluppate anche con appostamenti e pedinamenti, che hanno permesso di indentificare e segnalare alla Procura della Repubblica di Viterbo prima gli esecutori materiali del trasporto e dell’abbandono dei rifiuti speciali e, successivamente anche l’attività commerciale proprietaria degli elettrodomestici che avrebbe dovuto eseguire il regolare smaltimento degli stessi, secondo le regole imposte dal Testo unico dell’ambiente.

Contestualmente alla denuncia dei responsabili, è stato eseguito il sequestro dei 77 frigoriferi illecitamente abbandonati ed all’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da € 1.040,00 a € 6.200,00.

L’attività di servizio nello specifico comparto testimonia, ancora una volta, l’impegno profuso quotidianamente dalle fiamme gialle viterbesi a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Commenta con il tuo account Facebook