VITERBO – “I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Civitavecchia in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Viterbo, nell’ambito delle azioni di contrasto alle frodi intracomunitarie, hanno scoperto, a seguito di un’attenta analisi dei rischi locali e con l’ausilio delle banche dati in uso all’Agenzia, una frode in materia di IVA  intracomunitaria per un importo complessivo pari a 1.700.000 euro.

L’attività illecita è stata messa in atto da una ditta operante nel settore dei prodotti alcoolici avente sede legale nel territorio romano e sede operativa a Montefiascone.

L’attività investigativa effettuata dai funzionari dell’Ufficio ha permesso di riscontrare che sia i fornitori esteri sia la ditta italiana avevano perpetrato una frode attraverso la creazione di una società cartiera.

I funzionari doganali hanno subito provveduto ad attivare una cooperazione amministrativa con le dogane francesi, olandesi, belghe e tedesche e successivamente ad effettuare accessi presso la ditta.

I rappresentanti legali sono stati denunciati alla competente Procura della Repubblica per omessa dichiarazione IVA e per occultamento e distruzione delle scritture contabili finalizzata all’evasione fiscale”.

Agenzia delle Dogane

Commenta con il tuo account Facebook