MONTALTO DI CASTRO – L’ondata di gelo e neve che in questi giorni ha colpito tutta Italia ha causato disagi e paralisi, avrebbe potuto creare problemi immani ad una località di mare poco attrezzata ad eventi simili quale Montalto di Castro.

Se ciò non si è verificato, e se i disagi sono stati ridotti al minimo, è stato per la prontezza e l’efficacia degli interventi messi in atto dall’azione congiunta dell’amministrazione comunale, delle associazioni di protezione civile presenti sul territorio e di alcune imprese private.

In particolare, il gruppo comunale di protezione civile ha soccorso tre ragazze che alle ore 5 circa di mattina sono rimaste con l’auto in panne sulla strada Dogana, e la Prociv Arci Vulci I ha soccorso 4 auto andate fuori strada per il ghiaccio in Via di Campomorto. Grazie alla programmazione del Presidente Alessandro Maietto, che con l’associazione da lui coordinata ha prudenzialmente stoccato importanti quantità di sale, le nostre associazioni hanno potuto spargere sulle pubbliche vie e sui marciapiedi circa 100 quintali (120 sacchetti) di sale.

In totale i mezzi in campo sono stati un camion, due pick-up e furgone dell’Arci Prociv, nonchè due pick-up e la Jeep Terrano della protezione civile comunale. I volontari impiegati da entrambe le associazioni hanno raggiunto il numero di circa 25 unità.

Ancora questo pomeriggio, in previsione di ulteriori fenomeni meteorologici, i volontari della associazioni si sono adoperati per spargere, sia con mezzi meccanici che a mano nelle aree pedonali non raggiungibili con i mezzi di trasporto, il sale nelle zone “sensibili”: pubbliche vie, ingressi delle scuole, dottori, centri anziani, farmacie, caserme, banche, e hanno programmato turni di reperibilità per la giornata di domani.

“Mi preme – dichiara l’assessore alla protezione civile Marco Fedele – ringraziare il sindaco Sergio Caci che ha monitorato costantemente la situazione, comunicando col Prefetto e, su sua indicazione, emanando prontamente le ordinanze di chiusura delle scuole e dei pubblici uffici. Vorrei poi encomiare il comandante Adalgiso Ricci e la Polizia locale per l’impegno e il coordinamento delle attività di controllo del territorio e di coordinamento delle squadre di intervento”.

“Infine – aggiunge Fedele – mi sento di dover ringraziare sentitamente tutti i volontari delle associazioni di protezione civile, e in particolare Orfeo Ferretti e Alessandro Maietto che hanno coordinato i propri compagni lavorando sinergicamente e impiegando efficacemente le loro risorse umane e tecniche.
Mi auguro di poter considerare la gestione di questa problematica come la prima occasione di una collaborazione e di un coordinamento sempre più stringente ed efficace, in vista del quale è in discussione una convenzione che regolerà i rapporti tra l’amministrazione e le associazioni stesse.

Fare sistema – conclude l’assessore Marco Fedele – infatti è non solo requisito fondamentale nella prevenzione e nella gestione delle emergenze, ma intento chiaro e determinato della nostra amministrazione nel campo del terzo settore, per crescere e migliorare la nostra comunità”.

Commenta con il tuo account Facebook