I servizi preventivi di pattugliamento, attuati capillarmente, hanno consentito agli uomini della Squadra Volante della Polizia di Stato della Questura di Viterbo di denunciare 2 persone, I.Z. classe 1992 e I. M. classe 1994, entrambi di nazionalità pakistana, residenti in questo centro ed in regola con le norme sul soggiorno.

Il fatto si è svolto nella tarda serata di ieri, quando un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è intervenuto in questa via B. Buozzi per segnalazione di una persona in strada imbrattata di sangue.

Sul posto i poliziotti rintracciavano un ragazzo con una ferita alla testa e quindi allertavano immediatamente personale sanitario del 118, dopodiché, dalle informazioni assunte dal ferito, riscontrate da immediate indagini, è stato appurato che poco prima il ragazzo, mentre era in casa, aveva avuto una discussione per futili motivi con il suo coinquilino, sfociata in una lite che è degenerata con colpi di coltello da parte di un soggetto e colpi di manico di scopa da parte dell’altro. Infatti, nell’appartamento si riscontrava la presenza dell’altro ragazzo, anch’egli ferito alla mano il quale confermava di aver litigato con il suo coinquilino.

I due ragazzi, dopo essere stati medicati presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Belcolle, con prognosi di 7 e 4 giorni s.c. venivano quindi condotti in Questura e denunciati in stato di libertà per il reato di lesioni personali.

 

Commenta con il tuo account Facebook