VITERBO – Gli uomini della Polizia di Stato della Questura di Viterbo hanno denunciato un ventenne di origini campane, residente a Viterbo, resosi autore di violenza sessuale nei confronti di una turista trentenne irlandese.
L’episodio è avvenuto lo scorso fine settimana in un ristorante della Capitale, non distante dalla centrale Piazza del Popolo, dove i due giovani si son conosciuti poiché vicini di tavolo.
Dopo qualche sorriso ed un selfie, scattato col cellulare della ragazza, il giovane viterbese tenta un primo approccio, subito respinto, cercando di baciare la turista straniera che si era recata alla toilette.

Come se nulla fosse accaduto ognuno riprende il proprio posto, alla fine della cena la ragazza dopo aver pagato il conto si reca nuovamente in bagno e subito il viterbese la segue cercando, questa volta con maggiore insistenza, un esplicito contatto intimo che ha visto però la pronta reazione della vittima, che immediatamente ha chiesto a gran voce aiuto.

Il giovane, pertanto, inseguito dal cameriere del locale si è dato subito alla fuga riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Il pronto intervento di un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Roma ha permesso di accertare la provenienza dell’aggressore.

A questo punto sono state diramate le ricerche e la notte stessa i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, assieme a personale della Squadra Mobile grazie alla foto del volto del giovane presente sul cellulare della turista sono riusciti ad identificare ed a denunciare il molestatore.

Infatti, la ragazza, seppur sconvolta dall’accaduto, ha sporto querela domenica mattina presso il Commissariato Trevi-Campo Marzio.

La vicenda si è conclusa in meno di 24 ore per fortuna senza eccessivi traumi per la giovane donna, che ha ripreso la sua vacanza romana.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email