Continua l’incessante e proficuo lavoro dell’Amministrazione Comunale di Bassano in Teverina nell’incentivare il turismo nell’incantevole borgo della Tuscia ed un’altra buona notizia che premia nuovamente l’operato del comune arriva dalla Regione Lazio.

E’ stato finanziato, infatti, con ben € 35.000, il progetto “Viaggio tra storia, arte e natura nella valle delle presenze”, un importante intervento ottenuto grazie al bando regionale per la Valorizzazione del patrimonio culturale dei piccoli comuni del Lazio.

Il progetto è finalizzato a creare un itinerario che coniughi arte e natura con le antiche presente protostoriche ed etrusche del territorio.

“Sculture in campo” il progetto più interessante. portare la scultura contemporanea fuori da tradizionali contenitori di arte per inserirla in un contesto governato più da leggi naturali

Il sentiero archeo-naturalistico, preparato e curato dal gruppo archeologico bassanese in collaborazione con l’amministrazione comunale, permette di visitare molte testimonianze storiche locali tra cui la Fornace del XIX secolo, l’altare di Casole un monumento funerario etrusco romano

La fontana di “Pozza Cupa” risiede ai piedi di sculture in campo e ai margini del nuovo insediamento di sculture in campo e si presenta come un ara di pregio storico frequentata fino al secolo scorso.

“Anche in questo caso l’Amministrazione Comunale di Bassano in Teverina è riuscita ad ottenere il finanziamento di un progetto che vede la valorizzazione del patrimonio storico ma anche culturale ed artistico del nostro paese” ha dichiarato il Sindaco di Bassano in Teverina Alessandro Romoli. “Sono molto grato all’artista Lucilla Catania per aver insieme all’amministrazione operato al fine di ottenere questo ennesimo traguardo amministrativo che premia l’azione di una squadra instancabile al lavoro per concretizzare il programma elettorale e gli impegni assunti con la cittadinanza”.