Nonostante le mattonelle possano sembrare tutte simili, ci sono delle differenze cruciarli da prendere in considerazione a seconda delle funzionalità che i rivestimenti devono soddisfare. Tra queste il gres porcellanato rappresenta la soluzione preferita in termini di costo, estetica e durevolezza ma bisogna sapere che non tutti gli articoli di questo tipo offrono le stesse prestazioni. Il discorso si palesa quando ci si trova a dover scegliere dei rivestimenti per esterni. Queste piastrelle, oltre che a soddisfare gusti estetici, devono infatti anche saper performare per resistenza ed esposizione ad agenti esterni. Andiamo quindi a vedere quali sono le caratteristiche e i vantaggi che devono offrire questi prodotti.

I rivestimenti per balconi

Uno dei casi più comuni quando si parla di rivestimenti per esterni è l’acquisto di piastrelle gres porcellanato per balconi. Considerando la natura dei balconi, esposti ad intemperie e a altri fattori esterni, bisogna subito individuare se le mattonelle che si intende acquistare sono:

  • Antiscivolo: dovendo camminare spesso sul balcone ed essendo una zona sopraelevata, è necessario assicurarsi che, anche in caso di eventi atmosferici come pioggia e neve, le superfici rimangano perfette per l’aderenza con scarpe e altre calzature.
  • Resistenti a shock atmosferici: spesso le piastrelle esposte ad eventi atmosferici che potrebbero causarne il deterioramento nel caso in cui i rivestimenti non siano scelti accuratamente.
  • Resistenza a graffi e urti: spesso i balconi sono sottoposti ad urti, spostamento di oggetti e altri fattori che potrebbero causarne la fine dal punto di vista estetico, acquistare piastrelle con superfici particolarmente resistenti può fare la differenza.

Tra i vantaggi offerti da questa tipologia di piastrelle c’è l’enorme quantità di modelli ed effetto che assicurano di poter trovare la soluzione più adatta ai propri spazi. Tra i più comuni troviamo infatti mattonelle in gres porcellanato con effetto legno, piastrelle in gres porcellanato con effetto marmo e rivestimenti in gres porcellanato con effetto pietra. La scelta da parte del consumatore risulta quindi molto facile, specialmente considerando l’alto livello di realismo conferito da questi articoli grazie alle tecnologie avanzate impiegate al giorno d’oggi nel settore.

I rivestimenti per terrazzi

Nel caso dei terrazzi, la situazione si rivela molto simile a quella dei balconi, le caratteristiche tecniche di cui doversi assicurare prima dell’acquisto rimangono infatti le proprietà antiscivolo, resistenza ad urti e la resistenza agli shock atmosferici.

Tuttavia, considerando la differenza in termini di spazi rispetto ai balconi, sono molti i consumatori che amano applicare a questi della ceramica di alta qualità come le maioliche effetto Vietri o con effetto resina. Queste scelte spesso portano ad errori madornali, in quanto i prodotti con effetti estetici particolarmente dettagliati risultano spesso essere facilmente danneggiabili nella loro apparenza: anche un semplice graffio apparirà decisamente più nitido rispetto a quello su una piastrella standard. Per questo motivo è importante sottolineare che mettersi nelle mani di servizi affidabili nell’acquisto di piastrelle gres porcellanato effetto Vietri o simili è un passo necessario per evitare di avere rivestimenti danneggiati. Comprare gli articoli da un rivenditore specializzato permette di avere la sicurezza della resistenza e della perfetta conservazione dei propri rivestimenti ed evitare rischi troppo ingenti.

I rivestimenti per piscine

Discorso diametralmente opposto invece per i rivestimenti per piscine. Il gres porcellanato rappresenta la migliore soluzione per questa tipologia di spazi: offre infatti ottime prestazioni per impermeabilità. Tuttavia, prima di procedere all’acquisto, è bene assicurarsi che i prodotti desiderati offrano anche ottime capacità di:

  • resistenza ad agenti chimici: i rivestimenti in gres porcellanato devono essere pensati per resistere al contatto con alghicidi, cloro e altri agenti acidi che potrebbero danneggiare la superficie di una normale piastrella.
  • resistenza alla continua esposizione solare: l’effetto dei raggi solari in prossimità di superfici di acqua può rivelarsi particolarmente dannoso visto l’esponenziale aumento della loro efficacia a contatto con l’acqua.
  • resistenza ad agenti atmosferici: anche in questo caso, come nei precedenti, le piastrelle saranno sicuramente esposte a pioggia, grandine e altri eventi che potrebbero danneggiarle in caso di scarsa qualità.
  • resistenza ad impatti di grande peso: in aggiunta nelle piscine i più piccoli sono soliti giocare, rovesciare oggetto e urtare strumenti sul bordo della vasca talvolta anche in modo violento. Questo significa doversi assicurare della massima resistenza delle piastrelle che si intende acquistare.
Articolo precedenteIl Castello di Balthus a Montecalvello un luogo senza tempo
Articolo successivoL’arredamento diventa sostenibile, nel segno della trasversalità e dell’impegno green