Cassetto digitale e piattaforme per le imprese é il tema del 4° webinar promosso da Federlazio, che si terrà mercoledì 6 luglio p.v., alle ore 16,30 ed avrà come relatore d’eccezione, Paolo Ghezzi, Direttore Generale di Infocamere.

L’Associazione della Piccola e Media Impresa, nell’ambito delle iniziative per il cinquantenario della sua costituzione, ha dato il via al programma “Pillole di Futuro” che prevede cinque mini workshop gratuiti in live streaming, sui megatrend strategici, in partnership con prestigiose istituzioni.

Un format agile per dare informazioni, favorire il confronto e offrire spunti per sviluppare le potenzialità delle imprese. I temi trattati spaziano dalla blockchain, all’intelligenza artificiale, dal cassetto digitale, all’open innovation questo perché l’innovazione ci ha dimostrato già tante volte che scommettere su di essa vale sempre la pena.

I primi tre webinar: sull’“Artificial Intelligence for Business”, sullo “Smart Contract” e sulla “Blockchain for Business”, hanno visto un’ampia partecipazione di imprenditori, a conferma che la strada intrapresa dall’Associazione è quella giusta, focalizzare l’attenzione sulla digitalizzazione e sugli strumenti applicativi.

Avere sotto controllo le informazioni sulla propria azienda, accedendo da smartphone e tablet in modo facile, sicuro e veloce: questo è l’obiettivo del” Cassetto Digitale”, il nuovo servizio delle Camere di Commercio, oggi utilizzato da più di 1,5 milioni di imprenditori.

Nella nuova normalità l’uso del digitale ed il suo affiancamento ai canali fisici tradizionali appare una scelta obbligata per mantenere la competitività delle imprese. Le piattaforme per le “comunità Digitali” sono oggi una leva fondamentale per la crescita digitale alle aziende, grazie alla loro caratteristica di attrarle ed aggregarle, supportandone l’apprendimento, la partecipazione e l’adesione a nuovi servizi.

Un tema di sicuro interesse correlato alla forte accelerazione in materia di digitalizzazione, registrata durante la pandemia; unico aspetto positivo dello tsunami che ci ha travolti.

Pensare al futuro è il mestiere dell’imprenditore e con questa iniziativa la Federlazio vuole essere vicino alle imprese aiutandole ad utilizzare ed a sfruttare al meglio tutti i nuovi strumenti utili a migliorare la produttività, la redditività aziendale.”

Articolo precedenteCivita Castellana, approvata delibera per la gestione dei tre impianti sportivi comunali
Articolo successivoDecreto Flussi, Aic-Agri Viterbo: «Urge sbloccare la procedura per regolarizzare il lavoro degli stranieri nelle aziende agricole»