VITERBO – Coldiretti Viterbo è lieta di comunicare che, dopo la cerimonia di assegnazione dei lotti e il primo accesso dei cittadini nei campi, voluto dall’amministrazione comunale di Civita Castellana con il Rotary Club Flaminia Romana di Civica Castellana, si iniziano a raccogliere i frutti e le prime soddisfazioni del primo orto urbano il primo in assoluto nella provincia di Viterbo.

 

Il progetto, nato dalla sinergia tra Coldiretti con ItaliaNostra e Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), era quello di creare sul territorio una realtà sociale, culturale, agricola e ambientale di primaria importanza, in cui ogni cittadino può riconoscersi e fissare la propria identità. Ed è proprio quello che si sta verificando, superando l’incredulità e lo scetticismo iniziale, dando le conferme nel vedere un grande sogno realizzato. Tutti i cittadini di Civita Castellana possono ancora fare richiesta di un orto urbano presentando l’apposita domanda al Comune. Sarà immediatamente assegnato un numero che corrisponderà ad un orto, con delle regole da seguire che verranno indicate alla firma del contratto di assegnazione. Nonostante la stagione, piuttosto umida, gli “ortisti” non si sono persi d’animo ed hanno curato e coccolato il loro orto.

 

Soprattutto, hanno socializzato nelle poche giornate di sole, con i figli e i nipotini che scorrazzavano e armeggiavano con zappe e vanga, l’unica attrezzatura necessaria per realizzare quello che per antonomasia è il vero risultato della semplice coltivazione. Senza concimazioni e senza fitofarmaci ma solo con il risultato di quel che la terra ci vuole regalare con la dedizione dell’uomo veramente a “Km O” e sufficiente al sostentamento di una famiglia. Le bandiere della Coldiretti sventolano lungo la via Flaminia ma lo spettacolo più bello è veder tutti impegnati a lavorare per far crescere le verdure. “Gli orti urbani sono da considerarsi un servizio offerto a quei cittadini che non hanno modo di essere a contatto con la campagna. Avere un orto a disposizione anche in un centro abitato, influisce sulla qualità della vita cittadina, conservando i valori e vantaggi della terra” ha dichiarato il Direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti. “Il progetto degli orti urbani è nato dalle iniziative che rientrano nel circuito di Campagna Amica, è stato un successo che potrà essere duplicato anche in altri centri della provincia di Viterbo e magari nello stesso capoluogo” ha concluso il Presidente della Coldiretti della Tuscia Mauro Pacifici.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email