Il tema di Leadership e Manager, nel contesto delle Scienze dell’Organizzazione della società civile, al centro dell’evento organizzato dall’Associazione Cenacolo Falisco del presidente Mario Nardi.

La conferenza si è svolta nella biblioteca comunale di Montefiascone, alla presenza di circa cinquanta persone, relatore il Gen. Rocco Vastola, grande studioso del tema, presentata con l’aiuto determinante e valido supporto di una buona e chiara serie di diapositive.

Nnel suo insieme, l’evento ha registrato un buon successo, in quanto, da tutti i presenti, è stata seguita con grande attenzione; le varie domande, con relativa analisi e discussione, poste al relatore Vastola, nella parte finale della conferenza, ne sono state la riprova.

La conferenza è iniziata alle sedici e trenta in punto ed è terminata intorno alle diciassette e quaranta cinque.

Il relatore ha fatto un conciso excursus storico filosofico del problema, ma a catturare l’attenzione della platea è stata soprattutto la prima parte, durante la quale la tematica è stata posta, in termini concreti, con la sua valenza in tutti i settori della vita sociale quotidiana.

L’evento ha avuto un sapore quasi scolastico, ma l’argomento non poteva essere trattato in modo diverso, vista l’attualità del problema e il suo essere in atto da poco tempo, riducibile alla seconda metà del secolo scorso.

Il significato del termine, Leadership, un fenomeno quindi che interessa tutti i cittadini, e, per questo, in primo luogo, è stato definito nel suo essere, nella famiglia, nella scuola, nella politica, nello sport, nella religione, nell’educazione, nell’industria, nelle strategie educative ed evolutive, tanto per citare alcuni settori, poi è stato rapportato e confrontato con l’altro termine, a lui vicino, Manager.

A grandi linee, possiamo dire che della leadership sono state spiegate le sue forme, le sue teorie, le sue competenze, il rapportarsi con il gruppo, le attività, la consapevolezza emotiva, l’autocontrollo, il saper leggere le emozioni, il messaggio, le abilità sociali e gli stili, considerando le caratteristiche specifiche delle due componenti della società umana, uomo e donna.

Non è mancata anche un’analisi storica della fenomeno con partenza dall’antica filosofia greca con Platone ed Aristotele, passando per autori celebri come Machiavelli, Max Weber, Freud, Ottokernberg, per finire con la legge Sacchi del millenovecentodiciannove ed infine lo sviluppo negli ultimi decenni con l’avvento e lo sviluppo dell’informatica per completarsi e sfogare nel modernissimo concetto di Impresa e Realtà industriale, quattro punto zero, nella quale tutto è concentrato sulla realtà della globalizzazione in tempo reale, ove tutto è condiviso subito ed istantaneamente.

Pietro Brigliozzi   

Commenta con il tuo account Facebook