Federconsumatori si era già occupata nel maggio del 2016 della distribuzione idrica ad Abbanoa, in provincia di Cagliari, quando invitava gli utenti del servizio idrico integrato a non pagare le bollette relative al conguaglio regolatore, emesso dalla S.p.A Abbanoa, sulla base dei consumi del 2012, per coprire i costi gestionali relativi agli anni 2005/2011.

Oggi la notizia apparsa sul Sole24Ore di un associato residente del Medio Campidano che ha ottenuto soddisfazione sulla controversia con il gestore idrico unico Abbanoa.

Il giudice di pace di Cagliari – si legge sul Sole24Ore con la sentenza 1453/2018 ha stabilito che se “l’acqua del rubinetto è sporca e magari ha colore e odore di ruggine non si paga a prezzo pieno, ma la tariffa va ricalcolata come quando si eroga acqua grezza”.

L’associato Federconsumatori aveva prelevato alcuni campioni di acqua e chiesto l’analisi in laboratorio. I risultati hanno certificato non potabile l’acqua. Quindi la segnalazione al gestore e con l’associazione per la tutela dei consumatori il ricorso alla Magistratura.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email