Diversi i punti all’ordine del giorno, del consilgio comunale voluto dalla minoranza; tutti abbastanza scottanti che hanno attirato, nella sala consigliare, molto pubblico che si è fatto sentire, di tanto in tanto, con scroscianti applausi, parimenti con forti contestazioni a seconda di quanto veniva detto dal consigliere oratore di turno e la risposta data dal responsabile della maggioranza; andiamo per ordine.
Al primo punto la questione dell’esternizzazione dell’asilo nido, provvedimento, che secondo alcune dicerie di piazza, vorrebbe adottare l’Amministrazione Paolini, ma fortemente ostacolato sia dal personale impegnato che dai genitori dei bambini.

Su questo tema tutta l’opposizione, ad eccezione del consigliere Bellacanzone, prima ha chiesto al sindaco dei chiarimenti su come stanno veramente le cose, poi suggerendo al medesimo di retrocedere da ogni forma di esternizzazione.

Tali istanze hanno causato vivaci diatribe tra il consigliere dell’opposizione, relatore di turno ed il capo gruppo della maggioranza, il quale, rispondendo agli stessi, in alcuni passaggi, ha avuto frasi di poco rispetto, dimostrando anche poca considerazione nei confronti del pubblico presente, costituito da alcune operatrici attualmente in forza all’asilo nido e diversi genitori dei bambini, che più volte, per questo suo atteggiamento, lo hanno beccato e contestato su quanto affermava.

Al secondo punto la questione dell’esternizzazione della mensa di Villa Serena. Argomento molto sentito, per cui, anche durante l’evolversi della discussione sul tema, sono nati dei battibecchi tra opposizione e maggioranza ed anche in questa discussione la voce del pubblico presente si è fatto sentire al pari di quanto fatto antecedentemente visto che tra di esso vi erano alcune persone, attualmente, in forsa in Villa Serena.

Nel discutere su questo punto, sono intervenuti tutti i consiglieri dell’opposizione che, dopo aver fatto alcune considerazioni, sottolineando la valida dell’attuale sistema di gestione della mensa, hanno suggerito al Sindaco di prendere atto dei loro raggionamenti, suggerendogli di mantenere la struttura e quindi hanno chiesto al medesimo di prendere una posizione ufficiale; mentre il capo gruppo della Lega, Augusto Bracoloni, sullo stesso tema, leggeva una relazione abbastanza completa contenente diverse contestazioni chiedendo anch’egli, al Sindaco, di prendere una posizione ufficiale.

Il Sindaco Paolini, sia per l’argomento riguardante l’asilo nido, sia per quello riguardante l’esternizzazione del servizio mensa di Villa serena, ha sottolineato che nessuna decisione è stata presa, precisando che la sua Amministrazione sta facendo soltanto dei sondaggi per vedere come risolvere questi problemi, tenendo conto dell’equilibrio costi ricavi per avere un bilancio il più positivo possibile, visto che, attualmente, in tutti e due i settori in questione, vi è un forte squilibrio economico gestionale, poco sostenibile per l’Amministrazione stessa.

Alla fine degli studi e delle più approfondite verifiche economiche, ha conluso il primo cittadino, verranno resi pubblici sia i traguardi raggiunti sia i porvvedimenti che, conseguentemente, s’intenderebbero prendere.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email