Gli uomini della Polizia di Stato della Sezione Polizia Stradale di Viterbo e dei dipendenti Distaccamenti di Monterosi e Tarquinia rinnovano, anche per il “Ponte di Ognissanti”, il loro quotidiano impegno effettuando una serie di controlli e verifiche mirate, attraverso un’ulteriore intensificazione dei servizi di pattugliamento e vigilanza delle principali arterie provinciali.


La SS1 “Aurelia” e la Bis, la SR3 “Flaminia”, la SR2 “Cassia” e la Bis, la tratta di competenza provinciale dell’A1, dell’A12 e la SS675 “Orte- Viterbo” costituiscono le strade su cui maggiormente è rivolta l’attenzione della Polstrada, anche in ragione del sensibile incremento del traffico veicolare previsto tra fine ottobre ed i primi giorni di novembre.

L’attività della Stradale, durante il Ponte, vedrà impegnate un numero maggiore di pattuglie per garantire i servizi di specifica competenza.

Questi ultimi saranno finalizzati a svolgere, come di consueto, da un lato, un’attività di prevenzione attraverso la presenza visibile e costante degli equipaggi che si occuperanno di viabilità e tutela dei viaggiatori; dall’altro, saranno effettuati controlli sulla velocità, tramite il telelaser, sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti, con l’utilizzo dell’etilometro, del drug-test e dei relativi precursori e sui sistemi di ritenuta quali le cinture di sicurezza e i seggiolini per bambini.

A tali servizi, si aggiungeranno diversi dispositivi mirati al controllo delle merci e dei passeggeri, alla verifica su strada delle revisioni dei mezzi ”pesanti”, alla guida facendo uso di apparati cellulari, nonché ai controlli nelle aree di sosta per contrastare i fenomeni legati alla commissione di reati, come truffe, furti, rapine.

Anche gli automezzi adibiti al trasporto collettivo di persone, come gli autobus, saranno sottoposti a verifiche e controlli, sia di tipo amministrativo, sia di tipo tecnico, riguardo, ad esempio, allo stato di usura degli pneumatici ed all’efficienza di tutte le parti meccaniche; rilievo verrà dato anche ai controlli dei mezzi che trasportano alimenti ed a quelli adibiti alla movimentazione di animali vivi.

Con l’occasione, la Sezione Polstrada di Viterbo raccomanda a tutti gli utenti della strada di prestare la massima attenzione, nel momento in cui si pongono alla guida: evitare di bere; rispettare i limiti di velocità e le distanze di sicurezza; non utilizzare il telefono cellulare mentre si guida ma avvalersi dell’auricolare o del viva-voce; utilizzare sempre i sistemi di ritenuta di cui sono dotati i veicoli, sia per i posti anteriori che per quelli posteriori; prima di mettersi in viaggio, verificare la perfetta efficienza del mezzo e degli pneumatici.

I dati statistici confermano – afferma il Dirigente Polstrada di Viterbo, Dr. Porroni – che, a fronte di continue campagne di sensibilizzazione nei confronti degli automobilisti sul pericolo estremo costituito dalla distrazione alla guida, di contro persiste ancora una certa riluttanza a seguire tali indicazioni. Molte persone ritengono, sbagliandosi, che effettuare una telefonata o “dare un’occhiatina” allo smartphone non abbia influenze negative sull’attenzione alla guida: il risultato è una notevole riduzione del campo visivo, un calo sensibile della concentrazione ed un pericoloso atteggiamento di completa distrazione rispetto alla strada… –

Il monitoraggio del fenomeno avverrà su tutte le arterie principali della provincia, ove verranno approntati dei posti di controllo o attuate delle verifiche a campione.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email