Il giorno 7 agosto alle ore 18.00, presso il Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi”, Il Sindaco, dott. Danilo Piersanti, il Consigliere delegato al Turismo, Amedoro Latini, e il Consigliere delegato alla Cultura, dott.ssa Donatella Manno, illustreranno alla cittadinanza i primi obiettivi raggiunti nell’ambito del Piano strategico di promozione turistica triennale approvato nel 2020 ed il nuovo percorso espositivo del Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi”.

Il piano strategico di promozione turistica triennale approvato dal Consiglio Comunale il 5 febbraio 2020 e fortemente voluto dal Consigliere Amedoro Latini rientra nell’ambito di una lunga attività politica lungimirante che persegue obiettivi di medio e lungo termine. Il lungo iter che ha portato alla sua definizione grazie al lavoro del Consulente Arch. Giovanni Biallo, può ora presentare i primi obiettivi: la definizione del brand e del logo di destinazione “Nel Suono della Natura” e la realizzazione del sito di promozione turistica. “Il piano prevede il coinvolgimento diretto della popolazione, che ha risposto con entusiasmo alle indagini proposte ed ha collaborato in vario modo alla realizzazione del sito” – ha spiegato il Consigliere Amedoro Latini – “Sono orgoglioso di quanto finora costruito pur nella consapevolezza che costituisce solo il punto di inizio di un processo lungo e articolato che, se portato avanti, vedrà i suoi frutti tra qualche anno”.

Stesso discorso per l’Assessorato alla Cultura che incassa i primi importanti risultati per un lavoro iniziato da anni nel generale ripensamento della struttura Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi”, anche in linea con le nuove direttive nazionali sulla accessibilità dei Musei. “La missione principale di ogni Museo è quella di raccontare e comunicare l’ambiente culturale, sociale e paesaggistico di una comunità, mettendone in piena luce gli elementi socialmente e culturalmente più rilevanti” – specifica il Consigliere Donatella Manno – “La città di Gallese ha riconosciuto nella musica l’elemento caratterizzante ed il Comune nel recepire questa esigenza ha approvato in Giunta un progetto museologico che illustra due settori principali che restituiscono alla comunità e a tutti i futuri visitatori del museo, la migliore eco della fonosfera gallesina: il paesaggio naturale sonoro e la musica della comunità di Gallese”. Grazie a questo progetto è stato possibile far entrare di nuovo il Museo nell’Organizzazione Museale Regionale, aspetto non di poco conto che apre alla possibilità di finanziamenti regionali e soprattutto ne permette il riconoscimento come Museo. In questi anni un importante lavoro di conservazione e catalogazione è stato svolto anche per il patrimonio archivistico della città, lavoro che ha garantito l’accesso all’Organizzazione Archivistica Regionale, di recente istituzione. “L’Archivio storico di Gallese” – conclude il Consigliere Manno – “è una risorsa fondamentale per la storia e il futuro della città”.