Il tesoro in questione è quello del Museo Civico e Archeologico “Pietro e Turiddo Lotti“ di Ischia di Castro. Un percorso lunghissimo narrato dai bellissimi reperti conservati nel Museo.

“L’origine del Museo risale al 1958 – ci dice il direttore Anna Laura – nel 2005 dopo alcuni anni di chiusura per una ristrutturazione, è stato riaperto al pubblico arrivando ai giorni nostri con ampi spazi espositivi che raccolgono le testimonianze della frequentazione umana nel territorio di Ischia di Castro dal Paleolitico Superiore al Rinascimento”. Nell’agosto del 2018 è stata inaugurata la nuova ala e per l’occasione si è allestita la mostra “La Sfinge e altre Creature Fantastiche” che a tutt’oggi è visitabile.

Quest’ultima – afferma Maurizio Di Giovancarlo – è curata dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio della Regione Lazio con un progetto realizzato dal Comune di Ischia e Fondazione Vulci. Ischia di Castro in questo caso diventa per il visitatore una vera e propria rivelazione sia per il nostro territorio, sia per la sua complessa e affascinante storia che viene raccontata negli spazi espositivi del Museo. Il direttore Anna Laura è un fiume in piena di notizie, e i sui discorsi sono carichi di dedizione per questo affascinante lavoro. Dopo la visita della sala, che raccoglie i pezzi più pregiati della scultura etrusca dove si dice che sia “una tra le meno umane dell’antichità, si passa ad un altro momento importante della storia di Ischia di Castro”.

“La collezione inerente il tardo medioevo e il rinascimento presenta il ciclo pittorico dell’Eremo di Poggio Conte – ci dice il direttore – con figure di apostoli, elementi architettonici del Duomo di San Savino e della Piazza Maggiore di Castro, ceramica castrense. Questa sezione è certamente destinata a ulteriori ampliamenti, considerando la progressiva ricerca che interessa l’area della città di Castro, indagini che hanno già restituito alla fruizione materiali di rilevante valore storico ed impatto estetico”.

La ricchezza storica del nostro territorio è immensa e Ischia di Castro è una bella testimonianza che vale la pena conoscere e visitare.

Commenta con il tuo account Facebook