MONTALTO DI CASTRO – In vista delle prossime elezioni amministrative di Montalto di Castro l’ associazione MPD, a circa 5 mesi dalla tornata elettorale, sceglie di affidarsi a Gianni Petronio per iniziare il proprio percorso.

Le persone all’ interno dell’ associazione, composta per lo più da rappresentanze di generi settoriali e professionisti, sono due anni che lavorano in silenzio su progetti concreti, per lo sviluppo e il miglioramento del territorio di Montalto di Castro.

Tutto questo lavoro infatti è iniziato ben lontano dalle elezioni comunali, per presentare un programma reale e non le solite promesse che non verranno mai portate a termine, evitando proclami e pubblicità nei vari giornali e social network.

Per l’ associazione è giunto quindi il momento di uscire allo scoperto e candidarsi come forza politico- amministrativa per mettere in gioco le proprie forze e le proprie risorse in grado di dare un contributo importante per i cittadini.

Il lavoro e l’ organizzazione sono i punti fondamentali su cui si basa il programma, dettato dall’ esperienza, l’ innovazione e la motivazione delle persone che metteranno a disposizione del paese le proprie capacità.

Bisogna ricordare ciò che di buono è stato fatto in passato e tutt’ oggi, senza tralasciare l’ attuale momento di crisi politica dove c’ è bisogno di una spinta che venga direttamente dalla cittadinanza .

E’ in questo contesto che il movimento vuole rappresentare le varie anime politiche e sociali del territorio per intraprendere un cammino che porti a rappresentare le esigenze di tutti i cittadini al di là degli schieramenti politici.

Un programma basato principalmente su uno sviluppo turistico e sociale eliminando qualsiasi forma di sfruttamento diverso del territorio.

“Riteniamo principalmente confrontarci al più presto sul tema dell’ ambiente “ perche questo è il fulcro dello sviluppo del nostro territorio e le forze messe in campo saranno in grado di dare risposte a tutte quelle domande su come si può affrontare un tema importante come la centrale ENEL , sulla sua destinazione, oltre a dare gli imput su come gestire il nostro fantastico litorale ed il territorio vulcente in prospettive turistico, ricreative e occupazionali future. Sarà nostra cura illustrare nei prossimi mesi le idee e i progetti su cui abbiamo lavorato e su cui puntiamo per dare le giuste speranze ai nostri cittadini.

Commenta con il tuo account Facebook