MONTEFIASCONE – La giornata ecologica, organizzata dal duo formato dal consigliere allo sviluppo del lago A.MERLO e l’assessore all’ecologia C. ROSCANI, che si è tenuta oggi lungo il litorale lacunare non poteva avere successo più grande anche se vi è stata la defezione di qualche importante Associazione che si dichiara specializzata nel mondo dell’ecologia.

Presenti, innanzi la POLIZIA PROVINCIALE che ha sancito l’importanza dell’intervento; quindi l’Azienda VITERBO AMBIENTE che ha fornito, attrezzi, sacchi, guanti e l’isola ecologica a continua e prioritaria disposizione per lo scarico dei rifiuti che sono stati consegnati, circa trenta quintali per otto viaggi; l’ A.S.VO.M. in forse, con circa venti volontari in campo, un camion per trasporto dei rifiuti, un macchina con carrello, e l’unita mobile di coordinamento che ha pensato a ripulire l’area della terza curva della strada del lago, di recente donata dalla proprietaria al comune, sulla quale è stato trovato di tutto e di più ; la SOLIDARIETA’ FALISCA con tre volontari ed un autoambulanza a disposizione per la continua assistenza e pronto intervento in caso di ogni necessità assistenziale sanitaria ed altri due volontari che hanno collaborato alla ripulitura della terza curva; l’AVIS con tre volontari che hanno collaborato per la pulitura della terza curva; l’AIDO con alcuni volontari che hanno lavorato per tutta la mattinata; poi il numeroso gruppo IMMIGRANTI dei CAPPUCCINI e quello del RISTORANTE DANTI che hanno prestato la loro opera con grande impegno e dedizione in un lavoro minuzioso quasi certosino nella raccolta dei più svariati rifiuti lungo le rive del lago, riempendo circa sessanta sacchi; l’associazione SPLENDID COOPERATIVA di Montefiascone che ha contribuito molto specialmente nella raccolta dei rifiuti leggeri; l’Associazione VIA FRANCIGENA con il suo presidente Lidio Crescentini; l’Associazione BASEBAAL con un gruppo di circa sei persone; Associazione CENTRO INIZIATIVE CULTURALI con diversi volontari; un gruppo di SOMMOZZATORI costituito da quattro elementi ha perlustrato e ripulito la zona nei pressi del parcheggio barche di C. QUATTRANI; l’associazione PALESTRA CIVICO 1 che, oltre ad aver collaborato alla pulizia, ha pensato ad organizzare anche la colazione di Lavoro, offerta dal sempre sensibile e fattivo collaboratore noto supermercato TODIS; l’associazione CARNEVALE MONTEFIASCONESE con alcuni elementi; diversi privati cittadini; un OPERAIO del COMUNE con camion per il trasporto dei rifiuti. Da sottolineare che sono venute meno tante altre Associazioni comprese quelle che si definiscono ambientaliste e questo significa che la gente parla, parla, esige, ma, poi, quando ci si deve rimboccare le maniche, tutti demandano il lavoro ad altri.

Significativa la presenza del sindaco che è stato sul posto per tutta la mattinata e la visita, se pur breve, del capo gruppo consigliare L. Femminella; i due si sono così resi conto della validità dell’iniziativa apprezzandola e ritenendola di grande validità ed interesse. Un lavoro che ha consentito una vera e propria bonifica del maggior tratto di fronte lacunare che non si effettuava da anni e che, di contro, ha messo in luce quanta inciviltà regna ancora nella società locale e tutti quelli che frequentano abitudinariamente il lago. Tra i rifiuti si è trovato di tutto, dagli oggetti in plastica agli accumulatori per auto, dal ferraccio di vario tipo ai sanitari dei bagni, dalle gomme per auto ai resti di elettrodomestici più svariati; in acqua sono stati trovati, tra l’altro anche segnali stradali completi di palo, base cementizia, asta di supporto e residui abbandonati di vecchie barche in vetroresina. Da sottolineare che l’iniziativa si è resa necessaria a seguito del taglio delle canne selvatiche tra le quali, appunto, sono stati rinvenuti i rifiuti più disparati. Qualcuno, forse, per comodità preferisce l’ambiente selvaggio ma, forse, più per gettarvi rifiuti che per mantenere l’ambiente selvaggio in se e per se. Merlo e Roscani intendono ringraziare ufficialmente tutti i partecipanti, soprattutto gli immigrati, nella consapevolezza che con il lavoro di oggi si è reso il nostro lago e la strada che ad esso conduce, più bello, più pulito, più dignitoso, più salubre.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email