Le due manche della gara ufficiale per il campionato italiano, che si è corsa in questa bella giornata sulla provinciale che collega la città di Montefiascone al sottostante Lago di Bolsena, si sono svolte nel migliore dei modi nonostante, nella seconda manche, si siano verificate molte rotture.

Una manifestazione molto sentita dai cittadini ed il folto pubblico che si è assiepato lungo i punti salienti del percorso, specialmente sui pendii dei tre meravigliosi tornanti, che danno alla gara caratteristiche uniche.

Cronoscalata

La giornata è stata aperta da circa cinquanta auto del gruppo sportivo automobilistico Locals Only presieduta da Marco Ceccarelli e guidata dal suo braccio destro Pietro Ranaldi, anche vice presidente dell’A.S.D. ACI-VT-Corse.

Cronoscalata

La manifestazione è stata organizzata dall’ACI VT del presidente Sandro Zucchi e del Direttore Generale Lino Rocchi, con il patrocinio non oneroso del Comune di Montefiascone, con la piena collaborazione degli organi preposti: dalla Prefettura, all’Arma dei Carabinieri; dalla Polizia Locale ai Vigili del Fuoco; dalla Protezione Civile all’Associazione di Solidarietà Falisca, presente con due autoambulanze; dalle Guardie Ecozoofile all’Associazione Misericordia di Viterbp presente con diverse autoambulanze; senza dimenticare i tanti sponsor ai quali va il più sentito ringraziamento, nella consapevolezza, che, se la manifestazione ha avuto tanto successo, buona parte del merito è loro che lo hanno permesso con il loro supporto economico.

Cronoscalata

Un grazie anche al Comitato Festeggiamenti Madonna SS. del Monte di Marta che, gratuitamente, ha concesso le sue transenne, vista la carenza delle quali, gode l’Amministrazione di Montefiascone. Da non dimenticare il Centroauto di Viterbo al quale va il merito di aver messo a disposizione degli organizzatori diverse vetture; lo staff dei cronometristi e degli assistenti dislocati lungo il percorso.

Cronoscalata

Presente la ditta Boselli con i suoi mezzi per il soccorso stradale, mentre alla direzione della corsa erano i due tecnici: Fabio Berretti di Ascoli Piceno e Francesco Sanclementi di Trapani; addetto alla cronaca Mario Caraffa di Firenze.

La gara, come la sessione di prove di ieri, è stata seguita in diretta da molti paesi stranieri; Germania, Francia, Croazia, Romania, Stati Uniti, India, Sud America, risultando molto apprezzata a livello mondiale. La manifestazione si è conclusa con la colazione e la premiazione avvenute presso il ristorante Carrozza d’Oro, quale quartier generale .

La gara era divisa in cinque categorie, con un vincitore per ciascuna di esse ed una generale. Nella classifica generale si è affermato Stefano Perone che ha fatto registrare un tempo eccezionale, avendo ricoperto i 4,700 complessivamente in 4,06, con Filippo Calicetti alle spalle con 4,11 ed al terzo posto Mario Massaglia con 4,15.

I piloti locali nelle loro categorie si sono piazzati; Leopard si è classificato al settimo posto con 5,14; Capotosto all’ottavo posto con 5,45; Menichelli al decimo posto con 5,52; Leonardi L. al ventesimo con 5,53; Quattranni al ventunesimo con 6,08; Burla al tredicesimo con 7,17.

Pietro Brigliozzi