I ragazzi del Grest presso Villa Cardinal Salotti, nella città di Montefiascone, guidati dal giovane parroco Don Marco del Canuto con la condivisione e la collaborazione di molti genitori hanno realizzato una bellissima l’infiorata per le vie principali della città che sono state attraversate dalla solenne processione del Corpus Domini.

I ragazzi, con grande spirito religioso ed entusiasmo, si sono alzati di buon mattino e già intorno alle ore sei erano operativi. “Non ci possiamo esimere – ha commentato il parroco Don Marco – dall’esprimere loro sinceri ringraziamenti, apprezzando la loro opera e l’impegno profuso”.

Nel fare l’addobbo, i ragazzi hanno realizzato l’infiorata, quasi una lunga guida, con materiali semplici ma finemente colorati, predominavano i colori della città: il verde e, soprattutto, il giallo.

L’infiorata, dalla concattedrale di S. Margherita,  passando per la  centralissima Piazza Vittorio Emanuele e attraversando tutto Corso Cavour, Porta di Borgo ha raggiunto la storica Basilica di S. Flaviano. Nel tratto nei pressi del convento delle Suore del Divino Amore, il percorso è stato arricchito di un piccolo altare, come pure quello davanti all’Istituto delle Maestre Pie Filippine.

Sulla Piazza Centrale, sono state realizzati dei punti colorati e un prato fiorito, per tutto il resto del percorso è stato ripreso il disegno principale.

Ad ufficiare sia la S. Messa nella concattedrale, sia il traporto dell’ostensorio con l’Ostia consacrata, è stato l’arcivescovo, Ecc.za Fabio Fabene.

Si è notata la presenza di sacerdoti e studenti dell’ordine dei PP. Verbiti che si trova presso il Seminario Minore, di molte Associazioni, dei bambini della prima comunione, delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale e dell’Amministrazione Comunale.

Un buon numero di persone sono state notate lungo tutto il percorso, molte delle quali, al passaggio dell’Ostia Consacrata, si sono segnate con il segno delle Croce.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedenteOrtoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT: tutti al Palamalè per la gara decisiva della stagione
Articolo successivoUn successo strepitoso la  3° edizione del Premio Letterario Internazionale Città di Viterbo TUSCIA LIBRIS