Fervono i lavori nel Civico Cimitero per mettere sotto controllo elettronico, tutti i quasi cinque ettari della sua superficie. Un’azienda locale, altamente specializzata nel settore dell’elettronica e telecomunicazioni, in questi giorni ha iniziato ad installare un impianto di videosorveglianza con l’impegno di un cospicuo numero di telecamere di ultima generazione.

Una prima parte dell’impianto, come ha riferito l’assessore Angelo Merlo, è già stato realizzato ed attivato nei punti strategici fuori delle due entrate principali, onde tenere sotto controllo le aree di sosta. Una seconda parte, quanto prima, verrà installata anche nei punti principali all’interno del cimitero stesso.

Cimitero Montefiascone

Sig. Assessore Merlo! Un provvedimento importante sorvegliare il Civico Cimitero!

Un provvedimento altamente necessario affermo, in quanto, è ormai a tutti noto che, sia sulle aree esterne al cimitero che all’interno del medesimo, con una certa frequenza, avvengono fatti molto incresciosi al limite del buon senso e della correttezza civile. Vetri rotti alle auto per rubare borse o oggetti ritenuti utili, visti al loro interno; furti di suppellettili e fiori sulle tombe e cappelle, compreso il cattivo uso o, addirittura, l’asporto dei vari innaffiatoi che continuamente vengono messi a disposizione dei visitatori sulle apposite rastrelliere. Non si deve dimenticare la mancanza del corretto comportamento di molti visitatori che non ripongono i fiori vecchi negli appositi secchioni con differenziazione, ma li abbandono nei pressi delle fontanelle, creando così quella sporcizia e quel mancato decoro del quale, poi, si lamentano anche sui social.

Un controllo non limitativo della libertà personale ma un controllo per un cimitero più scuro nel suo insieme!

Soprattutto questo. Vogliamo, come Amministrazione, che il Civico Cimitero sia un luogo sicuro in tutti i suoi settori; sia un luogo ove s’inizino a rispettare leggi e regole, nell’interesse di tutti. Non dimenticando che, spesso, si vedono, sulle aree di sosta, camper fermi durante la notte e questo non è corretto.

Va tenuto presente che tutto ciò potrà essere utilizzato, anche per regolare l’ingresso nel cimitero con la propria auto, e, quando verrà varato il nuovo regolamento locale, per commissionare le multe in esso previste.

Pietro Brigliozzi

Articolo precedenteUniversità della Tuscia, ricca offerta formativa per i dipendenti della pubblica amministrazione
Articolo successivoTarquinia, seconda serata di Historiae Nocte alla Necropoli di Madonna dell’Olivo