Molte le persone che, nonostante le pessime condizioni atmosferiche, hanno partecipato al concerto di Natale che si è tenuto presso la piccola ma graziosa chiesa barocca che si affaccia su Corso Cavour di Montefiascone, sapientemente, per non dire, quasi con gusto artistico, addobbata con circa sessanta vasi di Stelle di Natale.

Tra i presenti vi era anche il sindaco Massimo Paolini ed alcuni membri del direttivo della Pro Loco nella persona del presidente Giuseppe Donnino e dei consiglieri Francesco Della Rosa e Lidio Crescentini che hanno dato un loro contributo.
La manifestazione, apprezzata dalla madre superiora, Suor Clara Herrera, nel suo discorso di saluto iniziale, organizzata nell’anniversario della prematura scomparsa della signora Sonia Smafora, e intitolata Intima Vox sulla Via Francigena, organizzata dall’Associazione A.I.L., sezione di Viterbo, presieduta dalla signora Patrizia Badini con la fattiva collaborazione della sig.ra Loredana Smafora, aveva come scopo collaterale, una raccolta di fondi in favore delle Missioni che le Suore del Divino Amore di Montefiascone hanno nella lontana terra del Perù ove accudiscono oltre trecento ragazzi curandone la loro crescita umana, la loro formazione culturale, la loro più approfondita conoscenza del messaggio cristiano nella sua più importante valenza della spiritualità.

Il titolo della manifestazione, nel contesto missionario era: ogni malato ha una stella ed una stella sei tu, piccolo bambino, che necessiti di tutto.

Oggi pomeriggio presso la Rocca dei Papi, alle ore quindici, con la presenza dell’AVIS ed AIDO ci sarà una conferenza con la possibilità di acquistare Stelle di Natale ed il ricavato sarà devoluto alla ricerca.
Una carrellata di canti natalizi, in varie lingue e di diverse tradizioni, accompagnati da specifici strumenti come il violino, il flauto, l’organo, il tamburino, eseguiti dai seminaristi del locale Seminario Internazionale S. Vitiliano Papa, Verbo Incarnato, un’ottima musica, sotto la direzione della sig.ra Maria Morena Lepri.

Tutti hanno ascoltato canti e musica con forte partecipazione, continua attenzione, quasi un raccoglimento spirituale nel profondo religioso silenzio, nella degustazione della spiritualità natalizia, il tutto culminato nel canto specifico del Natale Tu Scendi dalle Stelle del quale è stato fatto un Bis.
Alla fine di tutto, presso il refettorio interno al convento delle Suore, aperto al pubblico, in via straordinaria, era stata organizzata una pesca di beneficenza, contemporaneamente si è tenuto un piccolo incontro conviviale per lo scambio degli Auguri Natalizi.

Pietro Brigliozzi