A PAGINEaCOLORI ospite l’illustratrice e arteterapeuta Camilla Cazzaniga

L’artista sarà a Tarquinia domenica 5 novembre per un duplice evento: alle 16,30, per l’inaugurazione della mostra al salone degli Specchi di palazzo Bruschi Falgari; alle 17, per il laboratorio artistico dedicato ai bambini all’oratorio di Santa Croce

La carta è un elemento versatile. In pochi, forse, se lo aspettano. Ma la carta ha molteplici usi e quando viene lavorata da mani sapienti, può dar vita a delle autentiche opere d’arte. Per averne una dimostrazione PAGINEaCOLORI, il festival della letteratura illustrata per l’infanzia e l’adolescenza, avrà come ospite a Tarquinia, domenica 5 novembre, l’illustratrice e arteterapeuta Camilla Cazzaniga per un duplice evento. Il primo sarà l’inaugurazione, alle 16,30, nel salone degli Specchi di palazzo Bruschi Falgari, della mostra “Due passi tra i giardini di Camilla”, un viaggio tra “piccoli giardini portatili, sempre verdi, per avere un po’ di primavera e di estate a portata di mano anche nei mesi meno verdeggianti”. L’esposizione, a ingresso libero, sarà visitabile tutti i giorni, negli orari di apertura della biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” fino al 19 novembre. Il secondo è il laboratorio artistico dedicato ai bambini tra i 6 e gli 11 anni che si svolgerà, alla 17, all’oratorio di Santa Croce. I piccoli partecipanti insieme a Camilla trasformeranno semplici fogli colorati in foglie e piante per creare piccoli giardini da racchiudere in piccole scatole, in cui si potrà anche “incontrare” qualche simpatico animale. La partecipazione al laboratorio richiede la prenotazione a [email protected], specificando nome, età del bambino e data dell’attività, e un contributo di 2 euro. Il festival PAGINEaCOLORI è organizzato con il sostegno del Comune di Tarquinia (assessorato alla cultura e biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”) e dell’UniCoop Tirreno – Sezione Soci Etruria ed è in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Dandelion, l’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, il Centro di aggregazione giovanile di Tarquinia e la Società Tarquiniense d’Arte e Storia.