La parola “cultivar” in orticoltura è il nome con cui vengono indicate le varietà agrarie di piante coltivate (def. Treccani).

Il termine “Cultivar GROTTE” nel progetto PNRR, Scenari nuovi per borgo e territori antichi. Una comunità immagina il suo futuro. è il nome con cui si intende indicare la varietà storica, culturale, sociale ed economica che il territorio di Grotte di Castro racchiude, rappresentando di fatto la sintesi di tanti valori, un marchio riconoscibile da valorizzare e promuovere.

La manifestazione che porta questo nome valorizza e promuove appunto i prodotti della terra, le aziende agricole e le altre economie di Grotte di Castro non come fatti a sé stanti ma quali parti collaboranti alla definizione di un unico paesaggio culturale.

L’occasione colta è quella della Giornata Mondiale dell’Alimentazione istituita dalla F.A.O. (16/10/2023).

Le giornate prevedono un programma così articolato:

  • 14 ottobre – attività di formazione dedicate alle aziende, ai commercianti ed ai professionisti ma aperti al pubblico
  • 15 ottobre – attività ludiche ed esperienziali basate sull’incontro delle aziende agricole ed il pubblico, la conoscenza delle coltivazioni locali e dei vantaggi di una corretta ed equilibrata dieta
  • 16 ottobre – attività didattiche nella scuola per sensibilizzare i giovani riguardo la missione della F.A.O. e l’importanza di una sana alimentazione.

Tantissimi gli eventi dedicati al pubblico la maggior parte dei quali gratuiti; per alcuni è consigliabile la prenotazione.

I due corsi di formazione, curati dall’Università di Siena, tratteranno argomenti quali le strategie di comunicazione focalizzate sull’uso di strumenti e piattaforme di social media per la promozione del territorio e dei prodotti di eccellenza e l’impatto delle strategie di marketing nella vendita di prodotti agroalimentari.

Al di fuori delle aule molteplici saranno le attività ludiche ed esperienziali incentrate sui temi della produzione agricola, il buon cibo e la tradizione contadina con epicentro Piazza G. Matteotti nel cuore del borgo di Grotte di Castro. In collaborazione con il gruppo di lavoro del progetto PNRR l’organizzazione e la logistica sarà a cura della Pro Loco.

Sabato 14 ottobre si inizierà con il TouRicette e altre storie del borgo un percorso a tappe dove ad ogni sosta verrà illustrata una ricetta, così da comporre, al termine del tour, il ricettario della cucina locale per terminare con la degustazione Vino e altre storie della cantina.

Domenica 15 ad accogliere i visitatori ci saranno le realtà economiche locali in esposizione con i propri prodotti. Sarà possibile partecipare a Tira il dado, salta nella casella … impara ad alimentarti, i giochi dell’oca e della campana per capire come nutrirsi in modo corretto guidati dalla dietista ed ancora assaggiare i piatti semplici di Degusta di gusto a base dei prodotti del territorio cucinati dai ristoranti locali, assistere allo spettacolo multimediale di cucina Donpasta Food sound system in cui si mescolano, ingredienti, musica, racconto popolare. Nel pomeriggio il seminario Parliamo un po’ di noi offrirà l’opportunità di ascoltare tre interessanti interventi sull’adozione di un’agricoltura sostenibile, la buona cucina contadina e le qualità, le tecniche e le modalità di produzione dell’olio d’oliva. Le iniziative riguarderanno anche il territorio oltre che il centro storico grazie all’organizzazione dell’attività Aziende Aperte … tour in bicicletta una passeggiata nella campagna che toccherà alcune strutture produttive e le Visite guidate al Castello di Santa Cristina splendida dimora storica del XVII secolo.

Per finire? … la tombola alimentare! Cartelle, numeri e alimenti spiegati dalla nutrizionista.