Il progetto di riqualificazione dei plessi scolastici della Tuscia, voluto fortemente dalla Provincia di Viterbo, procede spedito senza pause. Tra i tanti cantieri aperti nelle settimane scorse dall’Ente su tutto il territorio, c’è anche quello per i lavori di manutenzione straordinaria del manto di copertura e delle pavimentazioni presso l’Istituto Tecnico Commerciale “Fabio Besta” di Orte. 

L’intervento si è reso necessario a causa del deterioramento nel tempo dei materiali delle coperture, dovuto anche alla loro continua esposizione agli agenti atmosferici. I lavori, commissionati dalla Provincia di Viterbo, consistono dunque nel rifacimento della pavimentazione e del manto impermeabile di copertura del cortile, del piano seminterrato e del secondo piano.  

La Provincia di Viterbo segue con attenzione lo stato d’avanzamento dei lavori, tanto che nei giorni scorsi il Presidente della Provincia di Viterbo, Alessandro Romoli, e il Dirigente del settore tecnico dell’Ente, Umbro Pasquini, hanno fatto visita al cantiere presso l’Istituto Fabio Besta di Orte per un sopralluogo.  

L’intervento presso l’Istituto Fabio Besta fa parte di un più ampio progetto di riqualificazione dei plessi scolastici avviato in tutto il territorio della Tuscia dalla Provincia di Viterbo. Questo programma massiccio di interventi è stato lanciato a giugno perché l’obiettivo dell’Ente è quello di sfruttare il periodo della pausa estiva delle lezioni in modo da procedere con i lavori senza arrecare disagi alle attività scolastiche.  

“Le scuole sono i luoghi dove si formano i cittadini del domani e devono essere all’avanguardia – ha commentato il Presidente della Provincia di Viterbo, Alessandro Romoli -. Intervenire sui vari istituti della Tuscia e portare a termine i lavori entro settembre è dunque una priorità dell’amministrazione. Un grande ringraziamento va al Consigliere provinciale delegato all’edilizia scolastica Ermanno Nicolai e a tutto il personale del settore tecnico dell’Ente che da mesi stanno lavorando ininterrottamente al progetto”.