Angelo Zeppa

ORTE – “Giuseppe Fioroni ed Enrico Panunzi hanno annunciato che, in relazione ai danni cagionati dall’alluvione del 2012 ad Orte e nella Tuscia, sono stati risolti positivamente i problemi burocratici legati ai risarcimenti.

Il termine per la presentazione delle domande di rimborso è stato infatti prorogato al 19 Marzo 2018, quegli atti cioè già presentati dai cittadini ma non inoltrati nei termini previsti dai Comuni di riferimento.

Giuseppe FIORONI si esprime così sulla vicenda: “Il Decreto, firmato questa mattina dal Presidente della Regione, in qualità di Commissario delegato, proroga di fatto al 19 marzo p.v. i termini per la presentazione delle richieste di risarcimento, pur confermando “il limite di spesa pari alle somme già trasferite al soggetto attuatore (Provincia). I miei ringraziamenti al Presidente della Provincia Pietro Nocchi e al Presidente della Regione Nicola Zingaretti”.

Enrico Panunzi, che ha seguito costantemente la situazione, commenta così il fatto: “ll Presidente Zingaretti ha accolto il nostro ordine del giorno, firmato e presentato congiuntamente al collega Daniele Sabatini il 24 agosto 2017. Una decisione importante perché accoglie le istanze dei cittadini che hanno subito danni ingenti e che i comuni non avevano inoltrato nei tempi previsti dal decreto T00235 del 23 luglio 2014. Vorrei inoltre ringraziare il dottor Di Bari con il quale ho dialogato e collaborato perché le modifiche proposte fossero rispondenti e rispettose delle normative vigenti”.

Una buona notizia per Orte e per tutte le persone che attendevano risposte concrete.

È stato finalmente risolto il problema burocratico e materiale, legato ai termini per la presentazione delle domande di risarcimento, che ostacolava i rimborsi per i cittadini che hanno subito danni in occasione dell’alluvione del 2012.

Grazie all’impegno del PD e dei nostri amministratori a tutti i livelli, grazie al Presidente Nicola Zingaretti”.

Partito Democratico – Orte

Commenta con il tuo account Facebook