“La prima edizione del Bolsena Fish è stata un vero successo. La città ha risposto in maniera impeccabile ad un evento di altissimo livello, che ci ha permesso di porre il pesce di lago al centro della scena mediatica per un intero fine settimana”, così il sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli, al termine della manifestazione.

“Eventi come questo, che danno centralità ai nostri prodotti e che mettono in luce le qualità del lago, riescono a generare un indotto positivo e porre l’attenzione su un tema che sta molto a cuore alla nostra economia: la pesca – spiega Dottarelli -. Su questo, occorre che tutte le istituzioni inizino a fare un ragionamento serio, cercando di portare al riconoscimento del coregone quale specie autoctona; senza questo passaggio i prossimi anni saranno davvero poco pescosi, con conseguenze drammatiche anche sulla ristorazione”.

“Ringrazio i dirigenti del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la Camera di Commercio di Viterbo e Rieti ed il Sottosegretario al Mipaaf, Francesco Battistoni che ha permesso la nascita di una manifestazione di questo carattere – conclude il sindaco di Bolsena -. Il nostro obiettivo è dare periodicità a questa iniziativa, e dunque replicare il prossimo anno”

Articolo precedenteNON CE LA BEVIAMO: “anziché gridare al lupo al lupo per salvare Talete, che fine ha fatto la richiesta di  prestito di 40 milioni ad Arera?”
Articolo successivoSabato al Palamalé il Memorial Eugenio Azzoni