Il Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana accusa il vicesindaco Luca Benni di non aver risposto correttamente in Consiglio comunale all’interrogazione del Consigliere di opposizione Quinto Mazzoni, affermando «che l’occupazione locale all’interno della centrale Enel era già alta.
Ha rifiutato così la proposta del Partito Democratico, di un tavolo su cui discutere e garantire la forza lavoro locale alla centrale Alessandro Volta, per i lavori di smantellamento e le eventuali opere future, effettuata dal Consigliere Mazzoni, subito dopo averlo interrogato in merito alla realtà dei pochissimi posti di lavoro oggi occupati dalla manodopera del territorio, nonché l’assenza di ditte ed imprese locali.
Non sopportiamo un’altra bugia del Sindaco facente funzione, il signor Benni, che dovrebbe vergognarsi di prendere in giro così i suoi elettori e tutti i cittadini, lui che, tra l’altro, appartiene alle Forze dell’ordine. Contegno!
Del resto non serve istituire un tavolo se “l’occupazione locale è già alta”, mentre si può avere l’umiltà di accogliere la proposta di un tavolo, da parte del Segretario del Partito Democratico, senza l’arroganza di rifiutarla, per poi invece istituirlo.
Ci scusi signor vicesindaco, ma lei chi si crede di essere per sentirsi in diritto di mentire a tutti noi cittadini all’interno del Consiglio comunale?

Siamo stufi della sua arroganza, delle sue bugie e  di tutta la sua boria!
Porti rispetto al suo territorio ai suoi concittadini e faccia il serio, che governare è una storia diversa dal raccontare favole, tanto peggio frottole!».