Oggi per la prima volta nel comune di Vetralla verrà avviato il servizio di raccolta porta a porta.

«Leggiamo in questi giorni molti commenti sui social ed anche articoli da parte dei vari esponenti in Consiglio comunale. Purtroppo – commenta l’Amministrazione comunale di Vetralla in un comunicato – c’è chi preferisce criticare che non partecipare al cambiamento, chi preferisce polemizzare che non cogliere invece il momento di forte evoluzione e consapevolezza ambientale che toccherà ognuna delle nostre case.

Sembra che ogni momento di questo cambiamento sia solo bersaglio di critiche e non condivisione del percorso. Ad esempio nell’ultima settimana abbiamo visto i cassonetti presi d’assalto con un quantitativo di rifiuti smaltiti molto più significativo rispetto a quelli normalmente conferiti, segno che in molti hanno preso coscienza del nuovo modo di intendere la gestione degli scarti ed hanno ritenuto più facile per loro eliminare ora beni e oggetti non più utili, per presentarsi più leggeri e prepararsi meglio al nuovo sistema

Il vero focus di  questa vicenda è quello di mettere i cittadini al centro sia per la qualità del servizio che per la qualità della raccolta. Non è la maggioranza o la minoranza che avvia la raccolta differenziata,ma è quello  che deve fare chi amministra una comunità. E’ un servizio dovuto ai cittadini, pensato per la qualità dell’ambiente di tutto il nostro paese, per la sostenibilità del nostro futuro. Anzi, Vetralla arriva anche troppo tardi, ma è stato necessario superare una serie di difficoltà amministrative prima dell’avvio del servizio.

Da ultimo il Covid che non ha permesso lo svolgimento degli incontri di comunicazione programmati. Per questo si è optato per manuali cartacei distribuiti a tutti gli utenti e scaricabili anche dal sito del Comune di Vetralla e un video esplicativo . Il numero verde è attivo e l’app può essere un valido supporto.

E’ un cambiamento epocale nelle normali abitudini quotidiane, porterà con sè disagi e modalità mai affrontate, ma tutti siamo chiamati a partecipare consapevolmente a questa transizione.

Quando si mette in piedi un nuovo sistema si deve porre attenzione su tre aspetti, in lingua inglese parleremmo delle 3 E: education, engineering, enforcement, cioè educare al servizio, progettare bene il servizio e se necessario poi un sistema di controllo.

Con il servizio porta a porta per tutte le utenze, in considerazione del fatto che  il nostro tessuto edificatorio  vede abitazioni diffuse su tutto il territorio comunale, si è attuata la massima qualità possibile e siamo certi della responsabilità di tutti i cittadini nel concorrere ad obiettivi di qualità e anche di risparmio.

Sembra un inciso poco nobile ma è giusto anche far presente che questa distribuzione porta a porta ha permesso di individuare utenze che prima, conferendo rifiuti in maniera “anonima” nei cassonetti, non erano iscritte nel ruolo TARI, scaricando in questo modo il costo dei loro rifiuti sui cittadini regolarmente iscritti. Con questo sistema tutti pagheranno e questo andrà a vantaggio dei cittadini che erano invece regolarmente iscritti. Senza dimenticare che con l’eliminazione totale dei cassonetti ci sarà un ulteriore risparmio in quanto, molti rifiuti prima raccolti e conferiti a spese dei cittadini di Vetralla, in realtà pervenivano da persone in transito lungo la Cassia o la Blerana.

E’ evidente che il primo cambiamento  è la rimozione dei cassonetti stradali. Sono già stati rimossi da venerdì quelli per la raccolta differenziata, confidando che intanto i cittadini potevano iniziare a raccogliere le frazioni valorizzabili, mentre da oggi lunedì 15  cominceranno ad essere rimossi i cassonetti per il rifiuto indifferenziato. Si procederà gradualmente con lo svuotamento dei cassonetti e subito dopo lo svuotamento saranno caricati e portati via per sempre dalle strade. Questa operazione, anche in considerazione della grande quantità di rifiuti che è stata conferita in questi giorni, sarà completata in circa 3 giorni e pertanto potrebbe esserci qualche disagio fino al suo completamento.

Contemporaneamente, qualora ci siano ancora dei cittadini che per motivazioni diverse non abbiano ancora la disponibilità del kit dei mastelli, si ricorda che sarà possibile, fino alla definizione di tutte le situazioni, conferire i propri rifiuti presso il centro di raccolta comunale. Si ricorda che, anche in caso di conferimento presso il centro di raccolta, i rifiuti potranno essere conferiti solo in maniera differenziata.

Quella di oggi è una partenza importante, una crescita per noi e per tutta la nostra comunità, sentiamolo come un obiettivo comune, un valore aggiunto per ognuno di noi».