Ronciglione

 

PROVINCIA – “Il Lago di Vico sta vivendo una grave emergenza ambientale e sanitaria. E’ già stata emessa un’ordinanza di divieto di balneazione da parte dei comuni competenti e non si può ignorare l’allarme lanciato dagli abitanti del luogo.

Per questo ho presentato un’interrogazione ai ministeri dell’Ambiente e della Salute per chiedere iniziative urgenti per la complicata situazione che si è verificata al fine di tutelare l’ambiente ed i cittadini”. Lo afferma Oreste Pastorelli, deputato del Psi e componente della commissione Ambiente della Camera.

L’Arpa, Agenzia regionale per l’ambiente, ha rivelato una presenza di cianobatteri superiore ai limiti consentiti dalla legge nel bacino. Ai ministri Galletti e Lorenzin, il parlamentare socialista ha chiesto quindi di sapere “quali intenzioni abbiano intenzione di assumere, per quanto di competenza, al fine di far fronte a questa grave emergenza ambientale e sanitaria per tutelare non solo l’habitat naturale, ma anche la salute degli abitanti del territorio nel rispetto delle norme nazionali ed europee”.

“Il lago di Vico la fonte primaria di approvvigionamento idrico dei comuni della zona – prosegue Pastorelli – ed è collocato in un’area designata a livello europeo alla protezione degli habitat delle specie. Sarebbe quindi un errore imperdonabile non intervenire con urgenza, abbandonando a se stesso un bene ambientale del genere”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email