REGIONE – (M.C.) Lo scrutinio delle sezioni è ancora in corso, quando Nicola Zingaretti, intorno alle 22, decide di rompere gli indugi, annunciando la propria vittoria dalla sede del suo Comitato elettorale, allestito nel Tempio di Adriano in Piazza di Pietra. Un bis, quello concesso da Zingaretti, assolutamente storico, essendo il primo presidente nel Lazio ad essere rieletto.

E così, mentre il Pd e il centrosinistra crollano a livello nazionale, Zingaretti (con il supporto di un’ampia coalizione comprendente anche Liberi e Uguali) si impone, di misura, sui rivali Stefano Parisi (centrodestra), Roberta Lombardi (M5S) e Sergio Pirozzi.

“La differenza elettorale tra il voto politico e quello regionale – afferma Zingaretti – oscilla tra i 250 e i 300 mila voti. Ora inizia una nuova fase al servizio del Lazio per ricostruire la speranza, che è l’opposto dell’odio, della divisione, della contrapposizione, dell’egoismo, del capro espiatorio, del cavalcare le paure dei cittadini. Inizia anche una nuova fase per ricostruire e rigenerare il centrosinistra. È il tempo della rigenerazione”.

Nella provincia di Viterbo, di contro, ad aver ricevuto le maggiori preferenze è stata la coalizione di centrodestra guidata da Stefano Parisi.

I RISULTATI DELLE REGIONALI

I RISULTATI DELLE REGIONALI (PROVINCIA DI VITERBO)

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email