PROVINCIA – Mauro Mazzola, candidato alle regionali nella Lista Civica per Zingaretti, condivisa anche dall’attuale vice governatore Massimiliano Smeriglio, passa ad un altro argomento del suo impegno politico; tempo libero e relax.

Non si può non condividere ne non ricalcare quanto affermato dal’On. Guido Bernardi circa quarant’anni anni fa, allorché sosteneva, con convinzione, che uno dei punti cardini della società, nei prossimi cinquant’anni, quindi in questi nostri giorni, sarebbe stato anche quello del tempo libero, dello svago, del relax nella molteplicità delle sue espressioni.Ciò che significa, che dopo la salute ed il lavoro il popolo italiano avrebbe voluto e sviluppato la terza esigenza identificandola nel turismo, sport e movimento di persone, perfettamente quanto sta accadendo in questi anni..

Sig. Mazzola! Il suo interesse politico se s’inserisce e come, in questo settore?!
Su questo punto parto dalle nostre terre, mi baso su quanto esiste nella splendida terra dell’Alto Lazio. Sono fermamente convinto che un politico impegnato non deve dimenticare il suo territorio, specialmente quando questo ha, per sua natura, tutte quelle caratteristiche artistici, paesaggistici, culturali che, a buon ragione, lo pongono al centro dell’attenzione sia regionale, che Nazionale ed Europea.

Nell’Alto Lazio abbiamo la realtà degli antichi siti storici etruschi di altissimo livello che non ha nessun altro territorio come la zona di Tarquinia, Vulci, Civitacastellana, Bagnoregio, Bomarzo, Caprarola, Bolsena, Montefiascone, la stessa Viterbo in modo particolare, tanto per citarle alcune, Abbiamo risorse artistiche da valorizzare come i vari musei sparsi un po in diversi paesi. Ogni paese, dal più grande al più piccolo, ha storiche testimonianze sia ornamentali che edilizie, vestigia importanti di un tempo che fu, della storia passata dei nostri borghi. Abbiamo la grande risorse delle acque termali, anche queste concentrate si nei dintorni di Viterbo, ma non da sottovalutare anche quelle in altri siti come quelle nei pressi di Orte; l’elencarle tutte sarebbe un discorso troppo lungo.

Quale sarà allora il suo impegno politico in questo senso?!
E’ necessario valorizzare e dare risalto a questo patrimonio soprattutto portandolo a conoscenza sia del resto del popolo italiano che dei popoli della comunità Europea, affinché tutti possano venire in queste nostre zone ed usufruire della loro beatitudine ed erudirsi con i valori di questi beni, ammirare queste bellezze, servirsi dei servizi offerti anche dal campo della ristorazione a dilettarsi del meraviglioso contesto naturale e geografico che uno dei più belli. Valorizzazione delle bellezze che la natura ci ha dato, e che i nostri padri ci hanno tramandato con un’informazione dettagliata, continua e qualificata; questo credo sia la strategia da seguire per far si che in questo territorio a nord di Roma vi sia più turismo, più presenza di visitatori; il che si traduce poi in maggior ricchezza economica per tutti.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email