Progetto “Spicciati”, Andrea Micci coordinatore comunale Lega Viterbo: “Ottima idea creare nuova ricchezza recuperando monetine. Confidiamo in una risposta importante anche da Viterbo”

«Ci sono circa 200 milioni di euro che potrebbero essere utilizzati e che invece rischiano di andare dispersi. A tanto ammonta, infatti, il valore complessivo delle innumerevoli monetine da 1, 2 e 5 centesimi in circolazione. Soldi percepiti dall’opinione comune come “scarto”. Un valore così esiguo, il loro, da restare spesso inutilizzate: le minuscole monete restano spesso in fondo alle tasche o nei borselli. In realtà, però, se messe tutte insieme, rappresentano un grande patrimonio. Ha pensato di farlo l’associazione Start Italy con un progetto denominato “Spicciati” che ha ottenuto il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo con il plauso dello stesso ministro Gianmarco Centinaio, e che mira, appunto, a raccogliere le monetine e riutilizzarle per finanziare, a fondo perduto, nuove imprese nel campo del turismo, della bio economia, dell’industria culturale e creativa, della social innovation e dell’ energia. Come Lega Viterbo – comunica Andrea Micci, Coordinatore comunale Lega Viterbo – abbiamo accolto questa iniziativa con estremo favore e grande entusiasmo per il merito che ha di voler centrare un obiettivo concreto ed urgente come quello della creazione di nuovi posti di lavoro, in campi strategici, pensando di farlo senza chiedere sforzi a nessuno. Per creare nuove opportunità economiche, basterà, infatti, lasciare quelle monetine che già oggi, spesso, non utilizziamo, negli appositi contenitori che saranno consegnati alle 56 mila tabaccherie italiane. Saranno queste, infatti, ad effettuare materialmente la raccolta. La cifra raggiunta sarà aggiornata in tempo reale sul sito www.spicciati.it nella massima trasparenza di un processo che sarà anche certificato da una società di revisione. Da parte nostra ci auguriamo che la città di Viterbo, come ha già fatto in un’iniziativa analoga promossa a livello locale a cui facciamo il nostro plauso, possa rispondere in modo importante a un’idea che può realmente creare nuova ricchezza, dando una seria opportunità di lavoro ai tanti giovani che si trovano nel nostro paese».

 

Commenta con il tuo account Facebook