Sen. Francesco Battistoni
“Ho presentato, nella seduta di oggi, un’interrogazione al Ministro della Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, per chiedere se sia intenzione del Governo risolvere definitivamente lo sblocco dell’iter burocratico per lo sviluppo della seconda corsia sulla Cassia Bis tra Viterbo e Monterosi.
Si deve capire se la mancata individuazione del soggetto attuatore, che deve mettere in campo tutte le procedure amministrative necessarie per realizzare l’opera, sia dovuta ad un cavillo burocratico o un cavillo politico. Di fatto il governo deve dire se vuol fare la doppia corsia o meno.
Considerando che Viterbo è una città ormai isolata, questa risposta, divenuta ormai urgente, deve avvenire quanto prima. Ricordo, a tal proposito, che la situazione infrastrutturale del nostro capoluogo è al limite della decenza. Da un punto di vista ferroviario, la Viterbo Roma è stata classificata dal rapporto “Pendolaria” di Legambiente al secondo posto dell’orribile classifica italiana, seconda solo all’arcinota Circumvesuviana; l’arteria stradale verso Civitavecchia è ferma a metà tragitto e quella verso Roma è per la metà ad una sola corsia; negli anni del Governo Berlusconi, si era individuata Viterbo come città per il terzo scalo aeroportuale, salvo poi una veloce retromarcia fatta dai governi successivi.
Viterbo merita rispetto. Il rispetto in questo caso si dimostra investendo”.
Così in una nota il Senatore Francesco Battistoni.