Tarquinia Centro Storico

Il 06/07 abbiamo inviato una lettera condivisa, a firma dei consiglieri Celli e Leoni (Partito Democratico), Conversini (Movimento Civico per Tarquinia), Andreani (Movimento 5 Stelle) e Moscherini (Cantiere della nuova politica), indirizzata al Ministero dell’Interno e – per conoscenza – al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Chiediamo che venga posta l’attenzione sull’iter seguito per adottare il disciplinare della ZTL che – essendo di fatto un regolamento – doveva essere approvato dal massimo organo politico amministrativo dell’ente e di conseguenza con Delibera del Consiglio comunale.
Viceversa, venendo approvato in giunta (con la delibera di Giunta n.109 del 12/06/2020), l’assise cittadina è stata – di fatto – esautorata di quelle competenze specifiche che le sono attribuite per legge.

Non possiamo accettare che venga sminuita in questo modo l’importanza del Consiglio, luogo all’interno del quale – prescindendo anche dalle prescrizioni della legge – sarebbe opportuno affrontare questioni e prendere decisioni che riguardano l’intera collettività, in particolar modo quando da esse potrebbero sorgere difficoltà, incomprensioni e criticità.

La nostra richiesta è dunque che il ministero intervenga, verificando e garantendo che vi sia un rigoroso rispetto dei profili di legittimità, per restituire autorità e democraticità che sono proprie dell’organo.