Questa mattina il Gen. Michele Carbone, Comandante della Guardia di Finanza Regione Lazio ha inaugurato l’avvio delle lezioni del secondo semestre dei corsi del DEIM e del Master in “Scienze criminologiche e forensi, investigazioni e sicurezza” (Crisis) con una lectio magistralis presso l’Aula Magna del Rettorato (Via di Santa Maria in Gradi,in un’aula magna gremita di interessati ascoltatori- 4).

La prolusione riguarderà i temi della formazione e dell’etica nei rapporti economici, finanziari e tributari e si terrà alla presenza del rettore Alessandro Ruggieri. All’evento interverranno il presidente del tribunale di Viterbo Maria Rosaria Covelli e il Procuratore Paolo Auriemma. Gen. Michele Carbone, che oltre a ricoprire prestigiosi ruoli nella Guardia di Finanza, ha svolto una rilevante attività di docenza anche universitaria ed ha contribuito al dibattito scientifico anche attraverso numerose pubblicazioni con particolare attenzione al tema dell’antiriciclaggio. E’ stato anche Comandante della Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza (L’Aquila).

E’ stata una grande occasione a tenuto a sottolineare Stefano Ubertini Direttore del DEIM, e particolare attenzione è stata posta nel momento in cui sono stati affrontati temi dell’investigazioni, della sicurezza e dell’economia. L’incontro ha riscontrato un notevole successo anche perchè la presenza non è stata solo degli studenti ma anche del mondo imprenditoriale locale il tutto per rammentare anche che nel Corso di laurea magistrale in Scienze politiche è stato inserito uno specifico indirizzo “Investigazioni e sicurezza” come già accade nella laurea triennale”.

Al Master in “Scienze criminologiche e forensi, investigazioni e sicurezza”, il cui coordinatore didattico è stata Vincenzo Cianchella, ampia la presenza di docenti di altissimo livello.

“L’Università degli Studi della Tuscia ha tenuto a dire Alessandro Sterpa, Direttore del Master Crisis – si conferma come punto di riferimento nazionale per gli studi universitari in materia di investigazioni e sicurezza, al quale guardano con crescente interesse sia i giovani studenti che il personale già professionalmente attivo nei settori privati e nella pubblica amministrazione”.

Commenta con il tuo account Facebook