VITERBO – Circa undici mila presenze in quindici giorni. Sono questi i numeri, più che lusinghieri, della mostra dei presepi realizzata da Fondazione e dall’associazione Mille giovani per la pace. Nella chiesa di Sant’Egidio per i visitatori c’è stata la possibilità di vedere una decina di presepi realizzati dagli artisti Alessandro Cannao e Giulio Bernabucci, ambientati in alcuni dei luoghi più suggestivi della Città dei Papi.

 

Ma il Natale di FondAzione non è stato solo presepi: il calendario allestito grazia all’aiuto di Fondazione Carivit, Unindustria Viterbo e Consulta comunale del volontariato ha previsto anche due momenti di musica: il giorno dell’inaugurazione con l’esibizione della banda MusiChiAmo (Unità pastorale del Paradiso). Mentre il 28 dicembre è stato dato spazio ai più piccoli con il concerto dei Cartoon shock che hanno proposti cover di cartoni animati anni ’70, ’80, ’90.

 

Il 4 gennaio è stata, invece, la volta della solidarietà con la tombolata di beneficenza il cui ricavato è stato devoluto al comitato promotore della fondazione Oltre noi: tanta la gente che ha voluto partecipare all’iniziativa con oltre 400 cartelle vendute.

 

“E’ stata una seconda edizione che è andata al di là di ogni più rosea previsione – ha affermato il coordinatore di FondAzione, Roberto Innocenzi – con il momento clou che si è verificato proprio il giorno della tombolata alla quale hanno partecipato tantissime persone anche grazie al coinvolgimento della stessa fondazione Oltre noi e di Viterbo con Amore. Vogliamo ringraziare Mario Brutti presidente della fondazione Carivit, Domenico Merlani di Unindustria e Luisa Pontremolesi dell’associazione Mille giovani per la pace per il grande aiuto che ci hanno dato nell’organizzazione di tutta la manifestazione. Senza dimenticare Maurizio Casciani del comitato promotore fondazione Oltre noi e Gianni Selvaggini di Viterbo con amore”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email