Giovedì 10 e venerdì 11 novembre, dopo la sospensione forzata per la pandemia, torna a Belcolle il corso teorico-pratico sulla biopsia renale.

L’iniziativa è organizzata dall’unità operativa di Nefrologia e Dialisi della Asl di Viterbo, diretta da Sandro Feriozzi, che ospiterà 12 giovani nefrologi provenienti da tutta Italia, con l’obiettivo di avvicinarli attivamente alla procedura. Nel corso dell’evento saranno anche presenti come ospiti alcuni professionisti italiani affermati nell’ambito della patologia renale. La lettura finale sarà tenuta dal professor Gianmarco Ghiggeri direttore della Nefrologa pediatrica dell’ospedale Gaslini di Genova.

“La biopsia renale – spiega Sandro Feriozzi – è una procedura indispensabile per la diagnosi delle malattie renali. La sua corretta esecuzione consente di effettuare una diagnosi precisa e, quindi, di prescrivere le terapie appropriate, evitando il progressivo danno renale e l’insorgenza di un quadro di uremia con la conseguente necessità di iniziare la dialisi. Il corso di quest’anno è dedicato al ruolo della biopsia renale nelle nefropatie ereditarie”.

La procedura si svolge in anestesia locale e sotto guida ecografica ed è finalizzata a localizzare il rene e al prelievo istologico. Durante gli anni, numerosi professionisti delle unità di nefrologia, radiologia e di anatomia patologia si sono succeduti nell’esecuzione della procedura e nello studio dei campioni bioptici. Da alcuni anni lo studio ultrastrutturale con microscopio elettronico viene effettuato presso l’Università delle Tuscia con la quale la asl viterbese ha attivato una specifica convenzione.

“La nostra struttura – conclude Feriozzi – ha maturato un’esperienza consolidata negli anni, testimoniata da numerosi eventi scientifici svolti a Viterbo e da altrettante pubblicazioni su riviste internazionali. In un’indagine svolta due anni fa dalla Società italiana di Nefrologia, e poi pubblicata sulla rivista Nephrology Dialysis and Transplantation, la Nefrologia di Viterbo è risultata essere per l’attività bioptica, il quarto centro italiano”

Articolo precedenteCon la corale ‘Musica Reservata’ si chiude il Festival ‘I Bemolli sono Blu 2022’
Articolo successivoCOVID. ASL Viterbo, 91 nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24 ore