L’Agenzia Italiana del Farmaco ha autorizzato una nuova sperimentazione clinica – che si aggiunge alle sette già in corso – per valutare l’efficacia dell’idrossiclorochina, rispetto allo standard di cura, per il trattamento domiciliare di pazienti che presentano un quadro clinico…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteCovid-19: le allergie ai pollini non sono un fattore di rischio
Articolo successivoMontefiascone, Protezione Civile rimedia con prontezza ad un caso estremo