L’emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova le Amministrazioni Comunali che, rappresentando il primo front office istituzionale per i concittadini, si trovano a dover dare risposte alle tante incertezze della popolazione sconvolta dal particolare periodo che tutti stiamo vivendo, spesso in ambiti di non diretta competenza ed in assenza di adeguate risorse.

Ritengo – prosegue Umbrerto Fusco – doveroso ringraziare tutti i Sindaci e gli amministratori locali che, a prescindere dal colore politico, sono impegnati in prima linea nel contrasto al Coronavirus e che stanno avanzando proposte e combattendo con coraggio al fianco delle autorità sanitarie a tutela della salute pubblica.

Un ringraziamento particolare va ai Sindaci di Tarquinia, Civita Castellana, Monteromano, Tuscania, Capodimonte e Vejano e, con loro, a tutti gli amministratori della Lega, che per primi hanno avvertito l’importanza della tematica anche per la nostra provincia, e che hanno posto in essere misure efficaci, volte ad informare e sensibilizzare le comunità amministrate, mettendo in campo anche importanti misure di controllo, volte a limitare situazioni di potenziale pericolo per i cittadini, pur dovendo combattere con risorse economiche limitate.

Va in questa direzione la proposta della Lega di sbloccare gli avanzi di bilancio dei Comuni per le spese, anche di parte corrente, da poter dedicare all’emergenza Coronavirus e di togliere i vincoli di destinazione delle entrate nei Comuni virtuosi, vincoli per i quali oggi non è consentito impegnare entrate già destinate per far fronte alle emergenze sopravvenute.

A sostegno delle Amministrazioni Locali, una delle priorità in ambito economico presentate dal Segretario nazionale Matteo Salvini, è stato richiesto al Governo di destinare un fondo straordinario di 3 miliardi di euro.

Tali fondi contribuirebbero a finanziare lavori di manutenzione e la realizzazione di infrastrutture, interventi che altrimenti troverebbero difficilmente posto all’interno dei bilanci comunali, considerando che per le amministrazioni a guida Lega tutte le misure economiche dovranno andare nella direzione del sostegno al reddito delle famiglie e delle imprese.

È proprio su questo che punteremo come Lega, così da aiutare la ripresa economica, una volta che questo maledetto virus sarà debellato.