Il Centro per le vaccinazioni delle Guardie a Montefiascone, ricavato nei locali amministrativi dell’AS.VO.M.-O.D.V.-Protezione Civile, all’interno dell’immobile messo a disposizione dalla azienda di trattamento e depurazione delle acque dei Fr.lli Manzi Rodolfo e David, si è ulteriormente aggiornato, adeguandosi alle novellate disposizioni di legge. A questo punto, un po’ di storia in omaggio alla verità non disdice.

In piena emergenza sanitaria, a seguito della presentazione e dell’approvazione del Protocollo per la Prevenzione della Diffusione del Virus Sars COV. 2, si ipotizzò di trasformare i locali delle Guardie in un centro provinciale di vaccinazione vero e proprio. A tal riguardo, favorevole fu l’esito del sopralluogo di verifica da parte della competente commissione della Asl provinciale, che ritenne il presidio un ambiente valido ed idoneo alla creazione di un hub vaccinale.

Nondimeno per vicissitudini esterne e nel giro di qualche giorno, la situazione venne completamente ribaltata e l’Hub venne istituito presso i locali del Civico Ospedale, con la motivazione, addotta dalla Responsabile nella comunicazione di disdetta, che tale scelta Le era “stata consigliata”.

Ebbene, il centro è andato avanti, grazie ad alcuni medici di Famiglia che prestavano la loro attività all’interno dei locali e tutt’ora continuano, non solo ad usarlo, ma ne sono altamente entusiasti per come si svolgono tutte le varie fasi con il competente e qualificato aiuto dei volontari dell’AS.VO.M. e dell’Associazione di Solidarietà Falisca. Entusiasmo ed apprezzamenti espressi e condivisi dai pazienti, alcuni dei quali provenienti da paesi vicini come Bagnoregio, Capodimonte, Bolsena.

In questo contesto di piena e massima efficienza, correttamente l’autorità provinciale competente ha ritenuto opportuno effettuare un ulteriore controllo presso i locali de Le Guardie. Con l’appoggio del personale AS.VO.M. e della Solidarietà Falisca, durante tale verifica gli Addetti hanno apprezzato la struttura e dato dei suggerimenti migliorativi. Nel giro di due giorni, la direzione delle due associazioni AS.VO.M. e Solidarietà Falisca, tenendo conto dei suggerimenti, ha realizzato le migliorie suggerite, peraltro già contemplate nel Protocollo inizialmente presentato ed approvato.

Ora tutto deve dirsi ed è in regola: i percorsi sono segnalati in modo piu’ efficiente, come pure i punti di sosta ed il distanziamento delle sedute collocane nelle due sale d’attesa. Tutti i relativi cartelli indicatori sono stati ulteriormente integrati.

In aggiunta, con cadenzamento di alcuni minuti, attraverso il sistema di filodiffusione gestito da un tecnico esperto, volontario dell’AS.VO.M., vengono comunicate a tutti pazienti le varie informazioni, riguardanti le norme vigenti. Va rilevato che di questo servizio aggiuntivo non v’è traccia in altri Hub presenti sul territorio. Il Centro, ora, è perfettamente adeguato alle norme vigenti ed ha i requisiti per essere trasformato in un Hub di livello superiore.

Si ricorda che il Centro è operativo tutti martedì dalle ore 15.00 e, da quando ha iniziato la sua attività, i medici di Famiglia che vi operano, hanno somministrato in totale circa 5.000 inoculazioni. In virtù dei nuovi interventi, ci sono tutti i presupposti per poterle fare molte di più.

I direttivi delle due Associazioni promotrici stanno lavorando per un ulteriore potenziamento della struttura, che, nonostante il costante biasimo di qualcuno, sta divenendo un unicum per l’ottimale funzionamento logistico-operativo.

 Pietro Brigliozzi