Il Comune di Vasanello conferma, ancora una volta, la sua vicinanza alle persone con difficoltà

Oggi il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Mancuso, ha siglato, nella sede della Fondazione Carivit a Valle Faul, la Carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla, nell’ambito della cerimonia per i venticinque anni della sede Aism.

Alla sottoscrizione del documento erano presenti il presidente della sezione Aism di Viterbo Vito Di Noto, il Presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli, il Direttore Sanitario ASL Viterbo Antonella Proietti, il pro-rettore vicario dell’Università UNITUS di Viterbo Prof. Alvaro Marucci, l’Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio Alessandra Troncarelli, il consigliere regionale Lazio Enrico Panunzi, il consigliere comunale di Viterbo con delega alla Fraternità e al Volontariato Paolo Moricoli, le consigliere comunali di Viterbo Rosanna Giliberto e Alessandra Croci, rappresentanti delle associazioni di volontariato e personalità civili e militari.

Anche Vasanello si aggiunge quindi al “Progetto di capillarità della provincia di Viterbo” cui in passato hanno già aderito numerosi comuni.

“Si tratta di un importante tassello in quella rete sinergica di enti ed istituzioni che permette di facilitare un percorso di co-progettazione e integrazione socio-sanitaria per le persone coinvolte nella sclerosi multipla – ha dichiarato Mancuso – Solo con un impegno comune e la costruzione di una rete solida si può, infatti, migliorare la qualità della vita per tutte quelle persone coinvolte in questa grave patologia neuro degenerativa.