CELLENO – Lo scorso week end a Celleno cultura e natura sono state protagoniste con coinvolgenti iniziative che hanno visto la partecipazione dell’intera comunità, ma in particolare dei ragazzi delle scuole e dei nonni del paese.
Le iniziative sono cominciate nella mattina di sabato 5 ottobre presso il Borgo Fantasma di Celleno con la presentazione del volume “Lo Statuto di Celleno del 1572”, opera che conclude il trittico dell’autore Giancarlo Baciarello iniziato con l’opera “Lo Statuto del comune di Celleno del 1457”, e successivamente proseguito con il volume “La comunità cellenese nel tardo medio evo (1300-1400)”.

Molti i presenti intervenuti per ascoltare, oltre all’autore, il noto etnolinguista Prof. Luigi Cimarra e il Prof. Giuseppe Romagnoli, archeologo e docente presso UNITUS. Al termine della presentazione nella suggestiva cornice di Piazza Castellani la Pro Loco ha offerto un aperitivo a KM 0 e rigorosamente plastic free.
Domenica 6 ottobre la festa si è spostata a Celleno Nuovo, dove tutti gli alunni delle scuole comunali hanno consegnato una bottiglia di plastica ricevendo in cambio una borraccia in alluminio finanziata da tutti i bar del Comune.
Nel contesto della manifestazione sono stati festeggiati anche i nonni del paese, come patto generazionale nel rispetto e nella conservazione del verde comune e del pianeta. I bambini delle scuole di Celleno hanno inoltre piantato un albero di ulivo, come segno di speranza e di lotta per la difesa dell’ambiente.

Il ringraziamento va ovviamente all’Amministrazione comunale, promotrice del progetto “BARriamo la Plastica” approvato con delibera n. 117 dalla Giunta comunale, e agli sponsor che generosamente si sono prestati: Caffè Centrale di Loretta Gorini, Bar Dello Sport di Casciani Laura e San Rocco – Sapore Nuovo Gusto Antico di Andrea Sterpino oltre allo sponsor che si è occupato della parte grafica Webnovo di Marcello Mascellini e Pierpaolo Villano.

Infine un ringraziamento particolare per il Centro Sociale Anziani di Celleno, promotore della festa dei nonni (finanziata grazie al contributo del progetto Te-Regione Lazio- per la Terza Età) e organizzatore della merenda per tutti gli intervenuti, allietati dalla presenza dei “giochi di una volta” dell’Ass.ne Legnomania e dalla partecipazione di Gianluigi Capone, artista di strada dell’Ass.ne Circo Verde, che ha chiuso la giornata con un numero che ha lasciato grandi e piccini a bocca aperta!