VITERBO – Tornano gli speciali del Consorzio delle biblioteche. Domani alle 17.30 ospite Giorgio Manacorda. Docente universitario e scrittore, autore di vari saggi di lingua tedesca (da Goethe a Heiner Müller passando per Hofmannsthal, Roth, Kafka, Bachmann e altri) presenterà il suo libro “Cargo giapponese” (Voland edizioni, 2014).

 

Un romanzo difficilmente catalogabile sotto la voce noir che va ben oltre la mera indagine su una serie di omicidi ma che da l’esatta idea del fatto che la vita dell’uomo non è scindibile, per quanto cerchino di convincerci del contrario, in compartimenti stagni, ma che tutto è in qualche modo legato. E che anche un assassino seriale può seguire uno schema poetico, dare una struttura lirica ai suoi omicidi: decifrando i versi di un poema scritti in tedesco. Il cargo giapponese è un romanzo che ci parla dell’uomo, delle sue debolezze e delle sue virtù, che scava nell’animo umano con la stessa forza del verso poetico. È, forse, un poema in prosa, o un’indagine in versi, che contribuisce a risolvere l’oscuro mistero della natura umana. L’appuntamento si svolgerà pressa la sala conferenze “Cardarelli”. Viale Trento 18/e.

Commenta con il tuo account Facebook