Nasce Lost in translation, questo il suo accattivante titolo, si declina come un processo di riflessione sulle modalità comunicative oggi, soprattutto nel mondo giovanile e dei nativi digitali, dai tatoo, ai murales, alla musica rap, all’uso dei Social, ormai divenuto uno strumento insostituibile anche della politica e dei Media, per la stesura di notizie e la realizzazione di giornali del Web, da cui prendere spunto.
Si mira a creare anche una redazione giornalistica che collabori con gli stessi giornali on line.
Le docenti di lettere in funzione di esperti Stefania Sabbatini e Valeria Cogo ed il tutor Daniele Scalet guidano un team di studenti del biennio del Cardarelli che osserva, riflette e riproduce le tecniche comunicative, dall’ origine alla loro realizzazione concreta.
Uno spaccato sull’uso della lingua, dei gesti, della pittura e della comunicazione, verbale e non verbale, volontaria e non volontaria. che richiede un profondo processo di riflessione. E’ così che Nell’era digitale di what’s app, instagram, twitter i ragazzi del Cardarelli riflettono sugli inevitabili mutamenti dei processi comunicativi che non possono prescindere anche da forme ataviche per rapportarsi ed esprimere emozioni e passioni.
L’I.I.S V.Cardarelli” partecipa attivamente da anni alle iniziative ed a qualsiasi spunto provenga dall’Europa.
L’Erasmus infatti costituisce per la nostra dirigenza e per tutto il corpo docente una grande possibilità per accrescere il senso di appartenenza ed il dialogo tra Paesi dell’Unione ed il nostro Istituto, sempre presente e recettivo ad ogni stimolo che arricchisca orizzonti ed offerta formativa per gli studenti.
Il Progetto” Sperimental-mente”, ha avuto avvio in questo 2019 attraverso la progettazione e la messa in atto di più moduli in diversi ambiti e discipline, diritto, educazione motoria, chimica, dialogo tra mondo dei genitori e sportello scuola, riflessioni sulla grande capacità e versatilità comunicativa oggi nei giovani.
Gli incontri sono previsti in un numero di trenta ore per un gruppo di studenti del biennio che hanno manifestato grande curiosità ed interesse, oltre che uno speciale gradimento per i risvolti estetici dei diversi temi scelti.