CELLENO – L’antico borgo di Celleno ospita il prossimo lunedì 26 dicembre e venerdì 6 gennaio la quinta edizione della rappresentazione storica della Natività grazie al Comitato Presepe vivente e alla Pro loco di Celleno.

Dalle ore 17 alle 19,30 più di mille fiaccole illumineranno le piccole piazze e viuzze circostanti il castello Orsini, ridonando vita al piccolo centro medievale da tempo abbandonato. Per l’occasione mani esperte hanno curato nei minimi particolari l’ambientazione, costumi, personaggi e la rappresentazione. Oltre cento i figuranti che sono stati coinvolti per rievocare la vita e i mestieri di un tempo dove abili artigiani e contadini garantivano la vita di un popolo: dal falegname al fabbro, dal panettiere al pescivendolo, dallo scalpellino all’arrotino, dal conciatore al pastore, dalla filatrice al frantoiano. A rendere ancora più attraente il percorso la possibilità di degustare alcuni dei prodotti tipici locali: olio, polenta, formaggio, castagne, focacce, salumi, legumi e vino.

L’intento degli organizzatori è quello di inserire Celleno nel circuito dei Presepi viventi della Tuscia distinguendosi per una peculiarità: non solo uno spettacolo da ammirare, ma soprattutto un’esperienza da vivere integralmente per riscoprire i valori della semplicità e della genuinità propri del Natale. L’ingresso al Presepe è libero.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email