università

VITERBO – Dalla collaborazione tra Università degli Studi della Tuscia e Campus Etoile Academy nasce l’indirizzo enogastronomico del corso di laurea triennale in tecnologie alimentari ed enologiche (L-TAE), riconosciuto da Fondo sociale europeo Ue, Stato italiano e Regione Lazio. Si tratta del primo corso di laurea in Italia (classe L-26) che prevede il rilascio della qualifica professionale di esperto di produzione di pasti.

La preparazione tecnico-scientifica unita alla creatività dell’arte culinaria: questo innovativo indirizzo, attivato dal Dipartimento per l’Innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali (Dibaf) nell’ambito del curriculum “Industrie alimentari” del corso di laurea in tecnologie alimentari ed enologiche, affianca all’attività accademica classica un percorso di laboratorio interamente pratico incentrato sulle scienze gastronomiche applicate, con profilo di cuoco professionista. Referente del corso per il Dibaf è la professoressa Diana De Santis, mentre il laboratorio pratico verrà svolto presso la prestigiosa scuola di gastronomia Etoile Academy di Tuscania e gli insegnamenti pratici e teorici verranno suddivisi nei tre anni del corso.

Considerata la crescente attenzione dei media e del turismo verso il settore eno-gastronomico, il mercato sempre più ampio dei cosiddetti “convenience foods” (alimenti ad alto grado di servizio, pronti, semipronti, surgelati da cuocere rapidamente o solo da scaldare, il cui fatturato per i soli prodotti consumati fuori casa ha raggiunto i 7,5 miliardi di euro), e la richiesta di laureati e laureati magistrali in scienze e tecnologie alimentari con competenze atte a mettere a punto preparazioni gourmet e prodotti di nicchia destinati ai consumatori esigenti, il corso di laurea è dedicato al complesso mondo della produzione di alimenti di elevata qualità gastronomica e consente, oltre al diploma di laurea, il simultaneo conseguimento della qualifica professionale di esperto della produzione di pasti.

In tal modo, il profilo enogastronomico del corso L-TAE si pone l’obiettivo di abbinare alla conoscenza degli aspetti scientifici, tecnici e nutrizionali degli alimenti e delle bevande, gli elementi connessi alla riqualificazione e valorizzazione, ponendo attenzione alla “cultura” del cibo in termini storici, antropologici ed economici, combinata con l’apprendimento dei dettagli attinenti le preparazioni gastronomiche, elemento chiave ed innovativo del percorso formativo proposto. L’articolazione del corso è prevista su tre anni, durante i quali saranno proposte agli studenti lezioni frontali, esercitazioni pratiche, tirocini e stage aziendali per complessivi 180 CFU.

Il corso è organizzato in 2 semestri per ciascun anno e si articola in 18 insegnamenti obbligatori, 1 insegnamento opzionale, 1 insegnamento a scelta libera dello studente e 1 corso di lingua inglese. Nell’ambito delle attività didattiche a frequenza obbligatoria, sono, inoltre, previsti 3 stage professionalizzanti presso la Scuola di Gastronomia Etoile Academy. L’insieme delle conoscenze fornite sarà tale da conferire al laureato l’abilità di descrivere in modo appropriato le tecnologie di preparazione e di conservazione, nonché le loro caratteristiche sensoriali e nutrizionali, e di interagire con gli operatori dell’industria alimentare del settore gastronomico, con competenza e professionalità.

Commenta con il tuo account Facebook