VITERBO – Si è disputata Sabato scorso la finale del 1° Torneo E-Usil presso il nuovissimo campo di calcio a 5 al Barco.

Davanti a un folto pubblico la Lokomotiv Viterbo del capocannoniere Giulietti Virgulti ha avuto la meglio sui rivali del Pianeta Giustizia del “miglior giocatore” Nicola Ferri.

L’impeccabile organizzazione del Torneo mette in bella mostra ai bordi del campo una bellissima auto elettrica e una colonnina elettrica per la ricarica mentre un monitor a led manda in onda immagini e musica che accompagnano le gesta in campo dei calciatori.

Un bel rinfresco offerto dallo sponsor E-Usil attende gli atleti e gli spettatori a bordo campo per la premiazione.

Il momento della finale è arrivato, è la partita tra le squadre più forti della competizione.

Le squadre sono tese e concentrate e cercano di chiudere la partita il prima possibile, parte benissimo il Pianeta Verde con Alessio Provenzano, che con un tiro, non irresistibile, batte un Tommaso Bellapadrona.

La Lokomotiv però sente questa finale e pareggia i conti con Luca Guerrini, il suo solito mancino è letale e dopo pochissimi minuti è 1 a 1.

La partita è bella e vivace, le squadre si affrontano faccia a faccia senza paura di prendere gol e la velocità di Provenzano porta il Pianeta Verde ancora in vantaggio. É ancora un botta e risposta senza fine perché Giulietti, fino a qui un po’ fuori dalla partita si sblocca segnando due gol in pochissimo tempo e dopo solo 10 minuti è 3 a 2 per i GialloBlu. Ma la gioia del vantaggio dura pochissimo perché Provenzano è incontenibile ribaltando ancora il risultato con una doppietta, e poco dopo realizza un assist perfetto per Mattia Foglietta che porta il Pianeta Verde sul 5 a 3.

Tantissimi gol in soli 15 minuti di gioco ed i restanti 10 non si lasciano guardare alle spalle regalando ancora emozioni, Morbidelli riesce ad accorciare lo svantaggio, Guerrini, solito trascinatore segna il gol del pareggio, ad effettuare il sorpasso non poteva essere ancora che lui, Giulietti con un piazzato preciso batte Seralessandri e porta i suoi sul 6 a 5.

Nel finale di gara però arriva ancora il colpo di scena, dopo una traversa di Ferri, fin qui poco pungente, ed una di Foglietta, arriva il pareggio di Savi Raul. Le squadre sembrano non sentire la stanchezza e vogliono concludere la prima metà in vantaggio ed attaccano senza sosta, i portieri, entrambi bravissimi parano di tutto, Giulietti colpisce il palo e proprio allo scadere Tommaso Bellapadrona compie un miracolo su Provenzano e Foglietta a porta sguarnita prende ancora il palo ed osserva la palla uscire a lato.

Primo tempo che finisce cosi sul 6 a 6 ma tantissime occasioni così come tanti sono i gol che ci sono stati. Entrambi vogliono vincere questa finale ad ogni costo ed i ritmi sono altissimi.

Nella ripresa i ritmi calano e le squadre cominciano a migliorare l aspetto difensivo e cercare di pungere in contropiede, Giulietti, quasi da calcio d’angolo riesce a mettere in rete il gol del 7 a 6 e da qui la Lokomotiv si mette dietro la linea del centrocampo difendendo il risultato, Morbidelli non riesce a chiudere la partita colpendo un palo, uno dei tanti nel corso della gara di entrambe le contendenti.

Pianeta Verde che comincia a sbilanciarsi nel disperato tentativo di riacciuffare il pareggio, ma l’impressione è che il muro GialloBlu non si lasci neppure scalfire.

Lokomotiv che in contropiede è pericolosa ma Seralessandri tiene ancora in vita la squadra con numerosi interventi.
Anche dall’altra parte Bellapadrona non lascia passare più nulla, e Ferri, nell’ unica occasione davanti al portiere su bel passaggio smarcante di Savi, spara alto.

Dall’altra parte Foglietta lasciato da solo contro due riesce ad evitare il gol del KO con la complicità di Seralessandri, Morbidelli toglie una palla diretta in porta sulla linea, le squadre hanno speso tanto e nell’azione successiva a chiudere il match è Daniele Marini a 2 minuti dalla fine. Speranze chiuse per il Pianeta Verde che vede trionfare una Lokomotiv molto più motivata, una partita che difficilmente ci si scorderà con tanti colpi di scena, con un primo tempo che ha visto meno tatticismo e più sfrontatezza, un secondo tempo di gestione che alla fine vede colorare il primo Torneo E-Usil di Gialloblù.

Al termine della gara il Presidente del Barco Murialdina Sergio Pollastrelli e Lorenzo Fanelli della società E-Usil hanno premiato le squadre consegnando a Andrea Piergentili, capitano della Lokomotiv l’ambito assegno di 1000 euro per il primo classificato e a Tommaso Bella padrona la coppa per il miglior portiere. Altri premi per Francesco Giulietti Virgulti capocannoniere della manifestazione e per Nicola Ferri miglior giocatore. La coppa per il 2°posto è andata al Pianeta Verde, quella del 3° all’Orange Caffè.

Commenta con il tuo account Facebook