VITERBO – Si svolgerà il 18 Marzo 2015, dalle 9,30, sulla pista del Campo Scuola di Viterbo, Strada Teverina, il primo Trofeo scolastico triennale di staffette “Memorial Loris Coppa”, gara studentesca provinciale per gli istituti delle Scuole Medie e Medie superiori.

 

Il Memorial ha lo scopo di ricordare la figura, l’impegno e la passione dedicata allo sport a Viterbo, del professore Loris Coppa, il suo impegno nella sintesi della preparazione dei giovani per una educazione ove siano armonicamente fuse le cure morali con quelle intellettuali e fisiche.

 

Loris Coppa, diplomato all’Accademia per l’Educazione fisica a Roma, ferito e insignito per meriti di guerra e successivamente laureato in Pedagogia, ha acquisito professionalità che gli hanno permesso di dedicarsi con passione alla cura e all’educazione del fisico e della mente dei giovani, per i quali aveva una dedizione e amore particolari.

 

Ha seguito la Viterbese nei primissimi anni e nella sua funzione di coordinatore per l’Educazione fisica presso il Provveditorato agli Studi di Viterbo e ispettore centrale per l’Educazione fisica al Ministero della Pubblica istruzione, tutte le attività sportive della città.

 

Professore presso le scuole medie superiori, Istituto Paolo Savi, Istituto Ragonesi, Istituto Merlini Preziosissimo sangue e Liceo classico Buratti, per l’insegnamento di Educazione fisica e filosofia.

 

Redattore pluriennale di numerosi articoli giornalistici per la rivista della Società Stampa sportiva di Roma.

 

Docente universitario presso gli istituti dell’Aquila, di Milano, di Perugia e di Roma per l’insegnamento di teoria e metodologia delle attività motorie.

 

Autore di numerosi volumi sul tema pedagogico-sportivo tra cui: “La memoria motoria”, “Il ritmo e la grande vita”, “Teoria e metodologia delle attività motorie”, testo adottato per gli esami dell’ISEF di Milano, Perugia ecc., “Giochi per bambini fino ai sei anni”, ginnastica educativa; “Giochi pera ragazzi da 6 a 8”; “Giochi per ragazzi da 8 a 10”; “Esperimento di Educazione fisica nella Scuola primaria di Viterbo”; “L’educazione stradale nella Scuola materna” con il TCI d’Italia; “L’educazione stradale nella scuola media”; “L’espressione motoria nello sviluppo delle personalità”; “Programmazione e didattica nella metodologia”.

 

Pioniere per l’introduzione dell’insegnamento dell’Educazione stradale abbinata all’Educazione fisica a partire dalle scuole elementari corredata da numerose pubblicazioni.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email